RIVAL SONS “Head Down” (Earace Records 2012) – TTT½

31 Ott

I Rival Sons li vidi l’anno scorso al Corallo e l’impressione ricevuta non fu male, ma non mi sembrarono esattamente all’altezza di tutto il parlare che si faceva di loro. Questi paladini dell’hard rock anni settanta, avvicinati da più parti ai Led Zeppelin, non riuscivano a scaldarmi il cuore completamente. Ora il mio amico Lorenzo Stevens mi regala HEAD DOWN, terzo album, e l’attenzione nei loro confronti sale.

I primi pezzi sono tutti tirati e si rifanno all’hard rock anni settanta di seconda fascia poi arriva JORDAN ed è subito infatuazione…posto il clip da youtube su facebook, Tommy T. commenta “Sono i nuovi Free?” “Magari Tom, magari” rispondo io, però in fondo al cuore lo so che questa canzone sarà mia per sempre e che Tommy non si è sbagliato di molto citando la band inglese che amo alla follia…

I FREE (SONGS OF YESTERDAY) ce li sento anche in ALL THE WAY, episodio movimentato a tempo di blues…

Lo strumetale acustico NAVA riporta alla mente certe cose dei LED ZEPPELIN (GOING TO CA / BRON YR AUR)…

MANIFEST DESTINY PT è uno di quei blues ipnotici grevi e spaventosi, io scorgo echi di WHEN THE LEVEE BREAKS e NO QUARTER ma potrebbe essere una deformazione professionale. Ad ogni modo niente male, niente male.

Chiude TRUE, chitarra acustica e voce, breve momento di dolcezza con un non so che di sinistro…

Cinque pezzi che mi piacciono, una coesione d’intenti indiscutibile e un progetto che sta prendendo forma. Va a finire che i RIVAL SONS devo tenerli d’occhio davvero.

Produzione un po’ paludosa, le preferisco più brillanti.

2 Risposte to “RIVAL SONS “Head Down” (Earace Records 2012) – TTT½”

  1. Marco Colasante 31/10/2012 a 13:22 #

    Li ho sentiti nominare (e li ho pure sentiti su youtube) ieri per la prima volta, e adesso me li ritrovo anche qui. Dovrò approfondire la loro conoscenza.

    Mi piace

  2. Giancarlo T. 01/11/2012 a 10:42 #

    C’è moltissimo dei settanta nei Rival Sons e tanto dei Free in “Jordan”. Valgono senz’altro la pena. Ma in questi casi , purtroppo, continuerò a pormi la domanda: “Ho una mezz’ora. Mi riascolto Free Live o provo i Rival Sons?”. E conosco già la risposta.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: