ANASTACIA “It’s A Man World” (BMG 2012) – TT½

12 Dic

Digipack

Cosa fa Anastacia su questo blog? Già, cosa ci fa? Il fatto è che ha appena pubblicato un disco di cover rock, ne parlavo l’altro giorno con Lorenz, così ho deciso di scrivere due righe. Le versioni dei pezzi più recenti le ho ascoltate superficialmente, mentre ho fatto più attenzione a quelle relative al rock più classico e mi sembra che queste non si discostino di un millimetro (o quasi) dalle versioni originali. L’esperimento” repertorio rock + celebre cantante di musica di facile ascolto” non mi pare dia frutti particolari. Da una parte si ha un gruppo di bravi musicisti (seppur col dna neutro tipico dei session man) che ricalcano fedelmente linee guida e le sfumature di qualche classico del rock, dall’altra c’è questa voce sempre un po’ sopra le righe. Le cose non si amalgamo, la voce sembra avulsa dal contesto…manca la sensazione di pericolo, i turbamenti d’animo, i brividi. La voce di Anastacia è una di quelle voci un po’ sguaiate del pop di questi ultimi tempi, manca di spessore culturale per poter affrontare certo materiale. Solo in DREAM ON riesce a scaldare un po’, lasciando intravedere qualche possibilità di riuscita.

4 Risposte to “ANASTACIA “It’s A Man World” (BMG 2012) – TT½”

  1. laroby 12/12/2012 a 11:03 #

    sei pronto per litigare con Arisa l’anno prossimo a XFactor 7.

    Mi piace

  2. Pol 12/12/2012 a 17:54 #

    Bella gnocca però….

    Mi piace

    • matte 12/12/2012 a 23:27 #

      Ho comprato l’album e non è male!anzi..

      Mi piace

  3. Lorenzo Stefani 13/12/2012 a 22:58 #

    Mi sono ascoltato un paio di canzoni su YouTube, incuriosito dalla discussione. Francamente Back in Black mi è sembrata quasi patetica, anche se é difficile non risultare caricaturali con un pezzo così famoso e così particolare: a parte il tentativo al limite del surreale da parte di Celine Dion, anni fa ci provarono gli ottimi Living Colour e il povero Clover se la cantó praticamente tutta in falsetto, con un effetto forzatissimo e innaturale. Un po’ come la cover di Whole Lotta Love fatta da Ben Harper su Live on Mars. The Best of You dei Foo Fighters è degna di XFactor, voce troppo enfatica. Comunque Anastacia rimane piuttosto talentuosa, la sua ugola – se ricordo bene – è stata scoperta da Elton John e a me sta fondamentalmente simpatica perchè sembra sempre carica e allegra nonostante i malanni di salute (morbo di Krohn, tumore al seno). A proposito di cover serie, mi sono sentito anche Perfect Stangers dei Deep Purple reinterpretata da Bruce Dickinson: chapeau! Ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: