I tre libri di GLENN COOPER

2 Ago

Ripensavo oggi ai tre libri di GLENN COOPER che mi sono letto più o meno recentemente e a quanto mi siano piaciuti. Le idee che riesce a tirare fuori Cooper sono davvero particolari e le storie che crea intorno ad esse davvero avvincenti. E’ una lettura molto piacevole, la mente si diverte e noi con lei. Non voglio parlare a fondo della trama, perché io quando inizio un libro non voglio essere condizionato da recensioni approfondite o da racconti che entrino nei particolari fatti da amici e conoscenti. Riporto quindi semplicemente la valutazione che do al libro tramite le i lunghe, le copertine dei libri e due frasette prese da wikipedia. Se ancora non lo avete fatto, buttatevi senza tante remore, ne vale la pena.

LA BIBLIOTECA DEI MORTI (2009) – JJJJJ

(da wikipedia) Nell’VIII sec. all’abbazia di Vectis, dove improvvisamente un bambino ritardato (Octavus, settimo figlio di un settimo figlio, nato il 7/7/777, riferimenti ritenuti fatidici) inizia a scrivere un elenco di nomi e date di nascita o morte. Tre monaci e la badessa, stupiti del prodigio, decidono di fondare un ordine segreto per custodire e tramandare l’opera che ritengono miracolosa, costruendo uno scriptorium con annessa biblioteca, sotterranei a poca distanza dall’abbazia.

IL LIBRO DELLE ANIME (2010) – JJJJ1/2

(da wikipedia) Il noto detective dell’F.B.I., Will Piper, ormai in pensione, è felicemente sposato con Nancy Lipinski e con un figlio, Phillip Weston Piper, quando l’ex agente viene coinvolto nella ricerca dell’unico volume della Biblioteca dei morti ancora non occultato nella segretissima base militare nota come Area 51.

LA MAPPA DEL DESTINO (2011) – JJJJ

(da wikipedia)Luc Simard, professore di archeologia e esperto archeologo, viene convocato dal suo amico Hugo Pineau nel Périgord, per un mistero riguardante un antico manoscritto rinvenuto durante un incendio nell’abbazia di Ruac, piccolo paesino situato nella valle del Vézère. Questo manoscritto è in codice e al suo interno viene trovata anche una mappa e dei misteriosi disegni che sembrano risalenti al Paleolitico. Incuriositi, mentre un amico di Hugo tenta di decifrare il manoscritto, i due amici seguono la misteriosa mappa, che li porterà sulle tracce di un enorme caverna situata a pochi chilometri da Ruac. Da quel momento, la loro vita non sarà più la stessa.

.

2 Risposte to “I tre libri di GLENN COOPER”

  1. alberto 21/07/2013 a 19:44 #

    …e il 3°romanzo della trilogia,dove l’hai lasciato?”I custodi della biblioteca”.Io l’ho trovato intrigante e coinvolgente quanto basta.

    Mi piace

    • timtirelli 22/07/2013 a 16:43 #

      Alberto, questo articolo è stato scritto quando il libro di cui parli non era ancora uscito. Ne ho parlato comunque in un post del 16 gennaio 2013. Ciao.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: