MONDO MUSICA HOP (un salto al negozio di dischi di Veggia di Casalgrande) di Picca

13 Nov

Oggi puntatina a  Veggia di Casalgrande (RE) al negozio Mondo Musica di Mario Torelli (suo fratello è il Torelli dei Toro-Toro Taxi, band che forse conoscete). Da Reggio prendete la statale di Scandiano andate verso Sassuolo e a Veggia il negozio è in centro sulla sinistra; da Modena Tange fino a Sassuolo, poi a sinistra su per Scandiano, al bivio a sinistra, vi trovate sempre a sinistra le cascate del Panaro, poco dopo rotatoria, si va a destra e il negozio lo trovate a dxt.

Gli faccio pubblicità volentieri perchè Mario mi sta simpatico e ha una caratteristica: i dischi sono tutti in ottime condizioni (ha anche cd ma soprattutto vinile); le copertine magari no, ma il vinile è ottimo. Inoltre fa prezzi quasi fissi, tipo 20 euro per un lp a meno che non sia japan o robe strane, quindi non tira fuori un Who Magic Bus americano del ’67 e comincia a sborracchiare chiedendo mutui. Magari vi fa 30, ma senza rompere le palle. In negozio c’è un discreto merdaio, dischi ovunque, quindi ci sarà da sdraiarsi per scartabellare lps a livello del mare. Terminata l’esperienza avrete le mani nere di polvere, ma Marione vi offre un rubinetto per sciacquare in uno sgabuzzo anch’esso stipato di dischi. Non cercavo nulla di particolare ma alla fine ho speso dei soldi:

comprati Tom Petty & The Heartbreakers Pack Up The Plantation 2lp live (nuovo Made in Germany), un meraviglioso Lou Reed RnR Animal Printed in USA apribile (mai visto prima abituato com’ero al triste Best Buy RCA italico), un best degli Hollies printed in USA sigillato, So Far (stampa americana) di CSN&Y, un antologia con cover di Joni Mitchell che incredibilmente non avevo mai avuto e, per al goduria di Nonantoslim, Johnny Winter Still Alive And Well U.S.A. nuovo di pacca.
Ho lasciato là qualcosina ma tornerò presto. Se volete facciamo un pullman.
Appena rincasato ho preso del coglione dai familiari per essermi assentato un paio d’ore, ma ormai sono abituato. In casa prendo continuamente del coglione. Se lo sono davvero e lo sono sempre stato, gli amici avrebbero potuto farmelo presente già da anni.
Picca 2011 (C)

6 Risposte to “MONDO MUSICA HOP (un salto al negozio di dischi di Veggia di Casalgrande) di Picca”

  1. mikebravo 14/11/2011 a 11:51 #

    Ogni tanto mi permetto qualche giro all ricerca di negozi di vinile
    ed un giorno il titolare di peecker sound di formigine mi ha
    suggerito di andare a veggia.
    Un buon negozio che eroicamente resiste al tempo avverso.

    "Mi piace"

  2. mikebravo 14/11/2011 a 12:14 #

    Se sara’ cosi’, ovvero il cd sara’ dismesso, si creera’ un collezionismo
    legato all’oggetto, come si è avuto per il vinile.
    E questo é bellissimo.
    Il vinile con tanto di copertina é piu’ affascinante e, se ben conservato,
    dura nel tempo ( compresa la qualita’ sonora )
    l cd secondo diversi esperti ha una vita materiale piu’ breve.
    Perderebbe col tempo le qualita’ sonore.legate ,credo,
    al deteriorarsi della vernice che lo ricopre.
    Su MOJO lessi un servizio che giungeva alla conclusione che
    la migliore conservazione del cd è in frigo!!!!!?

    "Mi piace"

  3. picca 14/11/2011 a 13:04 #

    Un giorno pagheremo 50 euro per un best degli Eagles in cd. Non vedo l’ora.

    "Mi piace"

  4. TORELLI MARIO 04/07/2012 a 08:49 #

    GRAZIE PICCA ,BYE MARIO(MONDOMUSICA)

    "Mi piace"

  5. mikebravo 08/08/2019 a 07:27 #

    Quando voglio veramente lasciare le preoccupazioni o il lavoro da parte per
    ritrovare la passione che mi smuove e mi regala ancora emozioni,
    la soluzione non é sfogliare la collezione di francobolli oppure
    prenotare un campo da tennis o andare a vedere il bologna in allenamento
    o pescare in riva ad un lago o andare a funghi per boschi.
    Tante delle cose che un tempo mi piacevano ora non mi attirano piu’.
    Andare a visitare un negozio di vinile aperto da poco a bologna é quello che
    mi fa muovere nella citta’ vuota ed assolata di agosto perché il rito del
    vinile ( usato piu’ che nuovo) lo celebro sempre con dedizione e devozione.
    Un piacere che non accenna a diminuire col tempo e cosi’ ieri, nonostante
    google maps abbia fatto di tutto per sviarmi, sono giunto in via sant’anna
    nel quartier corticella in un negozio aperto da 2 mesi.
    VINILI BOLOGNA é lontano dal centro citta’ ma é un negozio ricolmo di vinile.
    Per esposizione puo’ rivaleggiare con il famoso DISCODORO di via galliera.
    Il proprietario é un ragazzo giovane ma esperto che é passato dall’avere
    un mercatino chiuso che trattava ogni usato ad un negozio di vinile con tutti i
    crismi.
    Vinili bologna va ad aggiungersi ad altri negozi di vinile di bologna, come
    transformer, semm music, 180gr. records, discobolandia,discodoro,
    Senza dimenticare il libraccio che ha sede nei vecchi locali di NANNUCCI
    e tratta nuovo ed usato.
    E nella periferia un notevole numero di mercatini chiusi che trattano ogni usato
    presentano scansie con vinili.
    Per gli amanti dell’hard e del metal a castel guelfo c’é WE ROCK che un tempo
    era a modena in centro in prossimita’ di un famoso istituto tecnico.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: