PAUL RODGERS & FRIENDS – Live At Montreux 1994 – (Eagles Records 2011) TT1/2

29 Dic

 

 

 

Sapete quanto ami Paul Rodgers ma questo album non mi convince nemmeno un po’. Erano gli anni novanta, anni brutti per la musica, ogni pezzo viene trattato senza il giusto rispetto per il rock . Questo è hard rock tout court, con noiosissime chitarre che vanno a mille all’ora, senza un costrutto, senza dire nulla. Arrangiamenti di maniera, courtesy della sua band di allora (in pratica i Bonham senza il cantante), performance piuttosto banalotte e una forzatura di fondo che confonde anche un gran chitarrista come Brian May, costringendolo all’effetto a tutti i costi. E’ un po’ triste vedere certi pezzi finire così, è un po’ triste vedere Paul Rodgers felice di aver accanto degli pseudo guitar hero un po’ invasati. Certo, c’è di peggio, ma anche un certo modo di fare rock fa male al rock.

2 Risposte a “PAUL RODGERS & FRIENDS – Live At Montreux 1994 – (Eagles Records 2011) TT1/2”

  1. henry padovani 02/01/2012 a 19:07 #

    Ho visto Rodgers al festival blues di pistoia e c’erano bonham e schon.
    Fui contento di vedere tutti e tre
    Rodgers per i trascorsi coi free, etc, bonham perché figlio di tanto padre,
    Schon perché seguivo ii Journey ( il primo album é bellissimo!!!!!!!!!!!!!! ) .
    Ad un certo punto ho visto jason con ragazza andare ad un bar per una birra
    e mi sono fiondato per un autografo.
    Aveva ancora i capelli abbastanza lunghi e guardava molto male chi voleva
    abbracciarlo in nome dei led.
    Non mi é sembrato molto socievole ma l’autografo l’ho avuto.

    "Mi piace"

  2. mauro bortolini 08/01/2012 a 19:24 #

    Ripercorrendo a ritroso la carriera di Page, penso mi sarebbe piaciuto
    che i Firm avessero continuato ad esistere e incidere perché per gli
    affamati di Led, erano sempre un buon surrogato.
    In fondo con Rodgers nei due LP ci sono alcune belle canzoni e jimmy
    sfodera talvolta un po’ di cattiveria alla chitarra,
    Lo fara’ meno in Outrider,
    In Coverdale-Page ritrovera’ un po’ di grinta. Nel periodo i Page-Plant
    c’é HIGH MOST HIGH che odora di zeppelin alla grande.
    A Sanremo Raimondo Vianello si rifiuto’ di presentarli passando la mano
    alla presentatrice e li guardo’ con disgusto.
    Ma HIGH MOST HIGH era bellissima!!!!!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: