Bell’articolo sul leggendario MIKE MILLARD, taper extraordinaire.

17 Nov

Si sa pochissimo di lui, ma tutti noi membri delle comunità nate intorno alla passione per le live recordings, abbiamo qualcuna delle sue registrazioni in casa. Trovare qualcosa oggi giorno che parli di lui è rarissimo, diamo perciò il giusto risalto a questo articolo di pochi giorni fa.

http://www.kernelmag.com/features/report/6498/the-tragic-tale-of-a-legendary-concert-taper/#

Courtesy of Barry Goldstein

Courtesy of Barry Goldstein

12 Risposte to “Bell’articolo sul leggendario MIKE MILLARD, taper extraordinaire.”

  1. lucatod 17/11/2013 a 23:33 #

    Gran bell’articolo , avevo letto qualcosa al riguardo ma non sapevo della sua brutta fine , un vero peccato . Le registrazioni di Mike the Mike sono spettacolari , le preferisco a parecchi soundboard in circolazione , e poi a lui si devono classici come LISTEN TO THIS EDDIE , che meriterebbe di entrare nella discografia ufficiale del Dirigibile . Sto ascoltando un bel audience dei Pink Floyd , registrato al Oakland Collisseum il 9 maggio 1977 . In un precedente commento ho scritto che era uno dei più decenti , ora mi correggo , è splendido . l’audio è a dir poco eccellente ! Stavo pensando , ma non sarà mica una registrazione di Millard ?
    Vedere il leggendario microfono Nakamichi , con il quale ha immortalato su nastro tante magiche serate , infinocchiando gente del calibro di Peter Grant , mi ha fatto apprezzare ancora di più queste registrazioni . Ancora oggi rilevante dopo tutti questi anni . Grazie Mike .

    Mi piace

    • timtirelli 18/11/2013 a 10:30 #

      L’autore del pezzo ne sta preparando un altro, più approfondito, speriamo di trovarlo in qualche modo. Mike Millard merita di essere celebrato, lui e le sue live recordings dovrebbero far parte della ROCK AND ROLL HALL OF FAME.

      Mi piace

  2. Danilo63 18/11/2013 a 14:40 #

    Bellissime anche le cassette con le scritte decorate e “personalizzate”. Mike Millard è stato un grande. Penso che tutti noi gli dobbiamo qualcosa.

    Mi piace

  3. mikebravo 18/11/2013 a 14:50 #

    E’ plausibile pensare che introdurre il registratore e quant’altro,
    presupponesse la complicita di qualcuno del servizio d’ordine,
    e questo in grosse arene.
    Ai concerti di Mc Cartney, nei primi novanta, chiunque venisse trovato
    a registrare, veniva sollevato di peso, portato fuori ed il materiale
    requisito.
    Certo la figura di Mike ha del leggendario.
    Dispiace che la sua passione sia sfociata nel maniacale-depressivo.

    Mi piace

  4. timtirelli 18/11/2013 a 15:24 #

    Beh MikeBravo, Millard usava espedienti mica da dilettanti: entrava (accompagnato da un amico) su di una sedia a rotelle, con il registratore nascosto in un cambio di vestiti. Quando la sicurezza gli chiedeva a cosa servivano quei vestiti lui rispondeva che gli servivano in caso di problemi di incontinenza. Il microfono lo tenere nascosto nel cappello. Che bronza, ragazzi.

    Mi piace

  5. lucatod 18/11/2013 a 16:08 #

    Altro che edit del cazzo , con quelle registrazioni assapori un live nel vero senso della parola . Heartbreaker da LTTE con le urla del pubblico fa venire i brividi . Se avesse registrato gli spettacoli tenuti a Copenaghen nel 1979 , ora avremmo il “nostro album” senza dovere aspettare la GRAZIA di Page .
    Giorni fa leggevo su Dime la descrizione della serata del 23 immortalata su For Badgeholders Only , e a quanto ho capito non si tratta di una registrazione di Millard . credevo il contrario , ma a parte questo sia la qualità che la performance le trovo un gradino sotto quella del 21 , poi si sa son gusti .

    Grande anche il suo lavoro con i Pink Floyd nel ’75 , ho un boot registrato alla Sports Arena di L:A che a parer mio supera lo spettacolo tenuto al Empire Pool del novembre 74 (ora Wembley Arena) , lo trovo decisamente più caldo , vivo , mentre ‘altro è molto più calmo , anche troppo .

    Mi piace

    • Rise 19/11/2013 a 12:34 #

      Luca,

      Millard did record also the 23/6/77 show with his usual quality but unfortunately – as far as I know – missing the very beginning of the show. However, the original “For Badge Holders Only” LP set comes off another, albeit equally amazing quality source tape. No low gen copy of this tape has ever surfaced so the LPs are our only source for it. There is also at least three other source tapes from this show and most CD editions are patched together by combining two or more of these five sources. And of course there is also the snippet of the soundboard recording.

      Scusi per la scrittura in inglese, ma sono troppo occupato al lavoro per pensare corretto italiano :-(

      Mi piace

      • lucatod 19/11/2013 a 13:05 #

        Ciao RISE , mi sono perso nelle numerose versioni di questi famosi bootlegs , ho due sole copie di For Badge ma non lo amo particolarmente perché a parer mio non regge il confronto con il precedente , ovviamente si tratta di una notevole registrazione di uno dei migliori spettacoli del US tour 1977 . Tornando a Listen To This Eddie , alla fine ne ho tenuto tre copie , ma continuo a preferire la prima edizione Silver Rarities (SIRA 14-15-16) non rimasterizzata , anche se questa mi farà diventare sordo , perché l’audio è molto alto .

        Mi piace

  6. Danilo63 18/11/2013 a 16:57 #

    Caro Luca, per le registrazioni di Mike Millard con i Led Zeppelin ho trovato questo sito:

    http://uuweb.led-zeppelin.us/tapers.html

    Mi piace

  7. lucatod 18/11/2013 a 17:23 #

    Si anche quel boot è registrato da Mike Millard (infatti ne ero sempre stato convinto ma pensavo di essermi sbagliato) , probabilmente è stato completato con un’altra fonte , dovrei tornare su quel forum per andare nel dettaglio . L’ho letto per caso , perché due settimane fa mi stavo tormentando (fossero tutti così i miei tormenti!!!) cercando la migliore registrazione di LISTEN TO THIS , quindi spulciando qua e la sono andato a vedere anche gli altri spettacoli (che avevo già messo su Cdr tempo fa) tenuti nella stessa sede e comunque tutti di qualità inferiore . Ammetto però di non avere mai prestato loro la stessa attenzione del primo spettacolo .

    Invece ho scoperto chi ha registrato Animal Instinct (Oakland Colisseum 9 maggio 1977) , non è MM , ma Reinhardt Hollwein . Ad ogni modo , gran bella registrazione !!

    Mi piace

  8. lucatod 18/11/2013 a 17:25 #

    Più che registrazione , miglior VERSIONE di LTTE

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: