News: FREE “From The Shadows” new box set on the way

4 Gen

Sul nuovo numero di CLASSIC ROCK MAGAZINE UK (Led Zeppelin Cover) c’è una breve intervista ad ANDY FRASER che serve ad anticipare in modo più in concreto che in passato la prossima uscita di FROM THE SHADOWS, il nuovo cofanetto dei FREE.

ROC193.cover.indd

Sembra che il box set conterrà 19 (19!) cd, divisi tra gli album originali,  outtakes inedite e alternate versions. Considerando che la discografia originale 1968/1973 consiste in 7 album, che il cofanetto SONGS OF YESTERDAY del 2000 di 5cd conteneva solo roba mai pubblicata (tutti pezzi in versioni alternative, inediti, brani dei membri della band registrati dopo il primo scioglimento), che i remaster dei dischi originali hanno un sacco di bonus track, mi chiedo cosa ci sarà mai da poter riempire altri 12 cd. Sprofondo nello sconforto al solo pensiero di un cd dedicato a tutte le take di ALL RIGHT NOW. No, padre dei quattro venti, no ti prego! Visto però che avrei deciso di iniziare il 2014 con un atteggiamento meno schiavo dei blues feroci, cerco di rimanere ottimista (anche se non è facile): magari hanno trovato un paio di concerti mai pubblicati, o inediti che siano davvero inediti. Certo che i miei propositi di inizio anno (“no, quest’anno non mi farò cogliere dall’acquisto ossessivo-compulsivo cdi box set e deluxe edition) vanno a farsi benedire…questo, il cofanetto di Johnny Winter, le deluxe edition dei Led Zeppelin… me tapino.

FREE fRom The Shadows box set Free box set FROM THE SHADOWS

Nella breve intervista, Fraser conferma che in occasione delle olimpiadi di Londra del 2012 i FREE sono stati molto vicini a riunirsi. Per sostituire KOSSOFF aveva proposto DAVID GILMOUR mentre RODGERS, KEITH RICHARDS, PETE TOWNSEND e BRIAN MAY. Mi chiedo questi ultimi tre cosa c’entrino. PAUL RODGERS è andato! Quando poi l’intervistatore gli chiede come sia il suo rapporto con l’ex cantante, FRASER risponde ” Paul e io siamo due personalità opposte, come la A e la Z, da una parte ci sono io, il ragazzo gay e sensibile e dall’altra lui, il duro ragazzaccio da strada del nord che si faceva la barba due volte al giorno”.  La faccenda dell’omosessualità di FRASER è bizzarra: sposato, due figlie, solo negli ultimi anni ha scoperto (o forse è meglio dire accettato) il suo lato gay. Nulla di male naturalmente, ma è diventato una macchietta gay, arrivando a pubblicare anche un video molto imbarazzante. Mah, meglio così: un bassista un po’ isterico circa le sue inclinazioni sessuali, un cantante padre padrone e un batterista ormai ai margini e senza potere decisionale alcuno, non mi sembrano granché come elementi per poter celebrare una delle migliori rock band inglese di tutti i tempi. Poi, essendo morto anche RORY GALLAGHER, nessuno avrebbe potuto sostituire con la giusta vibrazione blues il compianto PAUL KOSSOFF.

FREE 1970

FREE 1970

16 Risposte to “News: FREE “From The Shadows” new box set on the way”

  1. alexdoc 04/01/2014 a 22:12 #

    Meglio ricordarli come erano, Koss è veramente uno tra gli insostituibili. Ma tra i nomi che avrebbero dovuto riempire quel vuoto nell’occasione olimpica di un anno fa, quello proposto da Fraser era il più accettabile, i tre di Rodgers erano tre rispettabili signori con niente in comune tranne il non essere per niente adatti. Paul dovrebbe limitarsi a cantare, nelle decisioni non è il massimo, anche la sua scelta di unirsi ai Queen mi lasciò parecchio stranito, ma mi accontento che continuino a esistere i Bad Company. Su Box-Set e Deluxe Edition, come sai non sono un ossessivo-compulsivo e non fatico quindi a fare voti di mancati acquisti (solo con gli annunci Pageani vacillo non poco, resistere mi riuscirà assai più difficile).

    Mi piace

    • Fausto Tom tomelleri 05/01/2014 a 14:35 #

      Visto il bel giochino-rompicapo-nostalgia su questi prediletti nostri indimenticabili Free, che avreste detto di Peter Frampton (Humble Pie), Martin Lancelot Barre (Jethro Tull), Mick Abrahams (idem+Blodwin Pig), Dave Mason (Traffic) e tra uno del trio Yardbirds (Clapton-Beck-Page) chi vedreste adatto o vicino allo stile di Koss. Punto di domanda, (ho un problema tecnico a scriverlo).
      Ciao, Tom

      Mi piace

  2. mikebravo 05/01/2014 a 19:15 #

    Kossoff non era sostituibile quando finirono i Free.
    Figuriamoci una reunion dei Free ai giorni nostri.
    Abbiamo assistito ai tentativi dei Queen……..
    A proposito dei Queen, ieri ho comprato un dvd riassunto
    veloce di live aid ( in pratica un estratto dei 4 dvd che uscirono
    nel 2005,).
    il momento piu’ bello e piu’ lungo é quello di Freddy Mercury
    che il 13 luglio di quel giorno era in grande forma.
    E’ stata vergognoso da parte dei led zeppelin non dare il
    permesso di includere la loro esibizione.
    Veramente ingiustificabili.

    Mi piace

  3. lucatod 06/01/2014 a 11:47 #

    D’accordo con Mikebravo su tutto (Queen compresi) , i Free con un altro chitarrista non riesco proprio ad immaginarmeli e oggi meno che mai , questo detto da un semplice ascoltatore e non da fan in senso stretto .
    Led al Live Aid , grande figura di merda , ma a differenza di quella più colossale all’anniversario dell’Atlantic , grande emozione e tutto sommato anche qualcosa di buono . Non mi meraviglia affatto che non abbiano concesso la loro sgangheratissima performance , tuttavia l’esecuzione di Stairway To Heaven non mi dispiace affatto .

    Mi piace

  4. timtirelli 06/01/2014 a 12:56 #

    E’ inevitabile a volte lasciarsi andare a pensieri come questi…sostituire qualcuno non è mai facile, Koss poi aveva quella naturale vibrazione blues che lo rende davvero insostituibile, quella sua elegante semplicità…forse, come ho scritto, solo GALLAGHER avrebbe potuto fare un lavoro soddisfacente.

    Tra i nomi proposti da Tom… mah direi CLAPTON se non fosse che oramai il suo blues è così zuccheroso che fa più danni che altro. Se fosse successo, o se mai succederà (Fraser ha lasciato la porta aperta) mi piacerebbe vedere BECK come chitarrista se si lasciasse per un momento trasportare dai suoi ricordi fine anni sessanta. Ma forse, per personalità e chitarrismo stretto, forse quello giusto sarebbe MICK TAYLOR.

    Secondo me, Mike, i LZ hanno fatto bene a non dare l’autorizzazione ad inserire la loro mediocre performance nel video ufficiale del LIVE AID. Sì, i QUEEN fecero la miglior figura, ma d’altra parte all’epoca erano una band ancora attiva, che per di più si preparò a dovere per l’evento. Per colpa di Phil Collins i LZ dovettero raffazzonare un nuovo batterista all’ultimo minuto (TONY THOMPSON) e provare per una sola ora e mezza. Mi chiedo spesso come sarebbe andata se – come previsto dai piani originali – avessero avuto qualche giorno per prepararsi insieme a COLLINS.

    Mi piace

  5. lucatod 06/01/2014 a 13:27 #

    Mah , io credo che la scelta dei batteristi sia stata sbagliata dal principio . Non c’entrano nulla con la roba di JOHN BONHAM , poi inserirne due sullo stesso palco non ha fatto altro che accrescere la confusione dell’intera esibizione . Diciamo che si sono portati due personaggi piuttosto richiesti al momento , Collins inutile dirlo vendeva dischi a tonnellate e faceva da session man di lusso un po ovunque . L’altro , Tony Thompson dopo il successo con Nile Rodgers , ha assaporato il successo con il progetto dei Power Station ,
    pubblicando un disco che secondo me in molti hanno sopravvalutato .
    Certo se avessero scelto un batterista più in sintonia o semplicemente si fossero preparati meglio , avrebbero suonato sicuramente meglio , ma il problema di base a parer mio è sempre e solo JIMMY PAGE . Ubriaco fradicio (una specie di Keith Richards) , con la chitarra scordata !! Mi ripeto sempre ma dico che razza di tecnico manda sul palco un musicista con la chitarra in quelle condizioni ? Nel dvd non ufficiale c’è anche l’intervista , dove Page appare veramente fuori di testa , non riesce nemmeno a mettere su due parole , Robert è ovviamente in imbarazzo , lo credo che ha preferito proseguire da solo .
    Una delle tante occasioni mancate .

    Mi piace

  6. mikebravo 07/01/2014 a 13:53 #

    Quando si va per beneficenza ed il pubblico per giunta ti tributa l’ovazione
    piu’ lunga ( é andata cosi’ ?) perché ti desidera, ti rivuole sui palchi del
    mondo, ma lascia la tua esibizione suil’ edizione a 4 dvd che avrebbe
    venduto il doppio………quando si va per beneficenza………………………..
    io non l’ho comprata perché non c’erano loro………………………………..

    Mi piace

  7. lucatod 07/01/2014 a 14:26 #

    Eh Mike capisco cosa intendi dire , avrebbero dovuto concedere almeno Stairway To Heaven , perché secondo me si tratta di una dignitosa versione e po di nervosismo ci sta benissimo . Il resto , anche se suonato in un contesto a sfondo benefico , è troppo traballante per i loro standard .
    Nel 2005 i PINK FLOYD si sono riuniti al LIVE 8 per beneficenza , ed hanno fatto pubblicare la loro esibizione sul dvd ufficiale , ma hanno fatto uno spettacolo della
    madonna .

    Mi piace

    • mikebravo 08/01/2014 a 15:01 #

      Verissimo, sono felice di avere ascoltato il vero suono pink
      prima che fosse troppo tardi. I 4 assieme per l’ultima volta.
      Altroché i pink senza waters o waters senza i pink!!!!!!!!!!

      Mi piace

  8. timtirelli 07/01/2014 a 16:05 #

    Mike tu ragioni da fan , i musicisti ragionano in modo diverso, perché tutti hanno il terrore di pubblicare esibizioni dove non suonano bene. E non stiamo parlando di qualche sbavatura (che nel rock sono comunque necessarie e vitali), ma di esibizioni oggettivamente sotto lo standard accettabile.

    Non sono d’accordo che il video avrebbe venduto il doppio…moltissimi fan dei LZ (me compreso) non lo avrebbero comprato comunque. Il discorso beneficenza poi non sta in piedi, perché avendo rifiutato di includere la loro esibizione, hanno donato al progetto parte del diritti del DVD ufficiale NO QUARTER…e visto l’appeal dei cognomi PAGE & PLANT non mi sembra poco.

    Mi piace

    • mikebravo 08/01/2014 a 14:56 #

      Si’, hai ragione, io ragiono da fan.
      Mi ricordo il giorno in cui vidi il cofanetto.
      Lo agguanto e scorro i nomi……cazzo i led zeppelin dove sono?
      Riguardo piu’ attentamente…mi saranno sfuggiti…..
      Cazzo!!!! Non ci sono veramente …….e subito penso a Jimmy.
      Vuoi vedere che non ha dato il permesso ?
      Ci sono rimasto malissimo.

      Mi piace

      • timtirelli 08/01/2014 a 17:16 #

        Chiaro, Mike, che se da una parte capisco Page per una faccenda come quella del filmato del Live Aid, dall’altro lo biasimo per l’ossessione di assemblare i dischi live utilizzando dei “brani-Frankestein” con le varie parti prese da più concerti. HTWWW è relativo al tour estivo del 1972 in USA, tour durante il quale la band suonava benissimo, due le date registrate in multitraccia,…accontentati di scegliere (per intero) la versione venuta meglio tra le due, dico io, ma no…anche con esibizioni stellari a portata di mano lui deve spaciugare…ah!

        Mi piace

  9. Paolo Barone 07/01/2014 a 19:43 #

    Ieri sera ascoltavo Highway e quasi mi commuovo…Kossoff insostituibile. Non assomiglia a nessuno, e proprio questa era la sua grandezza, il tocco di magia che dava alla musica dei Free. Per quanto possa amare Beck fine ’60, Taylor e Gallagher, il povero, grande, Kossoff non lo puoi cambiare…

    Mi piace

    • timtirelli 07/01/2014 a 22:35 #

      Certo che non lo puoi cambiare Polbi, io infatti spero che non si riuniscano mai, nemmeno per una sola occasione, ma sai …non decidiamo noi e temo che prima o poi lo facciano e allora…mi auguro che non sia un nome che non c’entri nulla (Townsend? May? Richards?…ma Rodgers si droga!)

      Mi piace

  10. Tom 30/11/2014 a 09:20 #

    Nessuna novità, Tim, su questo box set ? Dov’è finito? Ne sapete qualcosa? Ciao Tom.

    Mi piace

  11. timtirelli 30/11/2014 a 12:29 #

    Niente Tom, nessuna novità. Sono alcuni anni che se ne parla, non capisco il ritardo. A questo punto qualcuno si è messo di traverso,,,rimaniamo in attesa, che altro possiamo fare…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: