JEREMIAH JOHNSON (1972): film e colonna sonora – TTTTT

7 Feb

Sabato scorso, serata trascorsa in casa, fuori nevica…solito animo in sofferenza, infilo CORVO ROSSO NON AVRAI IL MIO SCALPO nel lettore e mi rigetto per l’ennesima volta tra le braccia del mio film preferito. Non voglio fare recensioni, ma in breve è la storia di un ex soldato disilluso (trattasi della guerra tra Stati Uniti e Messico) che cerca riparo per la sua anima tormentata tra le montagne rocciose, diventando così un vero mountain man. La storia è presa da un paio di libri: Mountain Man di Vardis Fisher e  “Crow Killer: The saga of Liver-Eating Johnson” (“L’uccisore dei Corvi: la saga di “Mangiafegato” Johnson“) di  Raymond Thorp e Robert Bunker. Il film insomma è basato sulla vita reale di tal John Johnston, soprannominato mangiafegato perchè era solito mangiare l’organo in questione dei nemici che uccideva. Johnston ebbe una vita straordinaria, chi volesse approfondire può cliccare su questo link: http://www.johnlivereatingjohnston.com/

Il film tuttavia ridisegna i tratti del personaggio principale con maggior eleganza e fascino pur mantenendo una certa crudezza di fondo. JEREMIAH JOHNSON (titolo originale del film) fu il primo film a trattare gli indiani con una certa dignità: certo, ostili all’uomo bianco, ma dipinti con il dovuto rispetto alla loro cultura e tradizioni. Da questo film BERARDI e MILAZZO trassero ispirazione per il fumetto KEN PARKER, guarda un po’ il mio preferito in assoluto.

L’accoppiata SYDNEY POLLACK e ROBERT REDFORD è azzeccatissima, il film raggiunge vette (è il caso di dirlo) così struggenti da sistemarci l’animo per anni interi. La maestosità dei paesaggi, il fascino spaventoso di una solitudine totalizzante, il senso blues continuo e ininterrotto, l’essere umano ripreso nei suoi tratti più naturali…cazzo, niente è meglio di questo film.

La colonna sonora è indimenticabile, soave, struggente, magnetica. Composta da John Rubinstein e Tim McIntire e disponibile fino a poco solo in LP, ora ristampata con materiale in più e naturalmente ripulita. La sto ordinando, la versione lossy in mio possesso non mi basta.

10 Risposte a “JEREMIAH JOHNSON (1972): film e colonna sonora – TTTTT”

  1. DoC 07/02/2012 a 18:06 #

    Spettacolo Tim !
    Avrei voluto dirtelo anche qualche giorno fa quando l’avevi già citato in uno dei tuoi post a sfondo rigorosamente White (Snow, non Jack) Blues che naturalmente ho molto apprezzato, devo dire anche dal lato più tecnico della fotografia (su cui ammetto senza alcuna falsa modestia di poter dire la mia…) utilizzata a corredo delle parole e a sostegno del sentimento in esse espresso…un post, dicevo, a cui tra l’altro credo di aver risposto in modo alquanto sgangherato, e in cui mi son scordato, appunto di dirtelo, tanto più che non mi hai manco risposto !!!
    Bando alle ciance, è davvero emozionante per me scoprire dopo tanti anni, anzi, lustri, anzi, ahimè, decenni, anche questa inaspettata (ma certo fondatissima) affinità tra il Maestro e…l’ Apprendista.
    Lo sto cercando in Blu Ray ma temo non ci sia, e faccio anche fatica a trovare il DVD, ma continuerò a farlo, mentre la colonna sonora non la ricordo, è uscita in CD dunque ?
    Per non parlare della squaw, eh vec ?
    DoC

    "Mi piace"

  2. saurafumi 07/02/2012 a 21:09 #

    Purtroppo il blu-ray non esiste proprio, e nemmeno il dvd in versione italiana. E’ uscito solo un dvd con una collana sul western realizzata da Panorama, ed è quello che ho preso, ma è la versione rigorosamente originale, con l’audio in mono…

    "Mi piace"

  3. timtirelli 08/02/2012 a 11:06 #

    Che sappia io la colonna sonora era uscita in LP, non sono certo della pubblicazione su cd (intendo cd normale non rimasterizzato, insomma non recente). Io ho trovato solo una versione in mp3, formato che odio e disprezzo ma che tollero in questo caso perchè non ho altro. Ho appena ordinato in USA la nuova versione della colonna sonora uscita di recente in cd. Se vuoi saperne di più clicca sul seguente link;
    http://buysoundtrax.stores.yahoo.net/jejoorsobyjo.html

    Ciao

    "Mi piace"

  4. mauro bortolini 08/02/2012 a 13:21 #

    Al contrario della musica rock dove veniamo sempre dopo,
    negli anni sessanta in Italia Sergio Leone dirige una serie di film
    che vengono visti in tutto il mondo .
    Le stupende musiche di Morrricone, la maschera di Clint Eastwood
    lasciano il segno e decretano il successo italiano nel genere. .
    Nei settanta gli americani ritornano al grande western con
    UN UOMO CHIAMATO CAVALLO, SOLDATO BLU, IL PICCOLO
    GRANDE UOMO, CORVO ROSSO ed altri.film arricchiti da temi
    piu’ profondi con una revisione della storia piu’ obiettiva.

    .

    "Mi piace"

  5. alexdoc 08/02/2012 a 14:48 #

    L’ho rivisto sempre con grande piacere su 7Gold pochissimo tempo fa. Non è il primo western che ha ridato dignità agli indiani, preceduto di qualche anno dai tre citati da Mauro e da “Ucciderò Willie Kid” il capostipite del genere (1969), sempre con Redford. Lo ricordavo un bel film, ma l’ho trovato ancora migliore.

    "Mi piace"

  6. Sara Crewe 10/02/2012 a 17:18 #

    Splendido. Sempre. Mi sono procurata anche poster e locandine…irrinunciabile. :-)

    "Mi piace"

  7. mauro bortolini 11/02/2012 a 17:16 #

    Il piu’ bello é corvo rosso senza dubbio.
    Soldato blu e Un uomo chiamato cavallo sono del 1970.
    Il piccolo grande uomo é del 1969.
    Se la gioca con Uccidero’ Willie Kidl.

    "Mi piace"

  8. gianna 20/02/2012 a 13:31 #

    Avete visto che belle le colonne sonore dei film rimasterizzate http://www.youtube.com/user/OriginalSoundtracks

    "Mi piace"

  9. Aldo Loris Cucchiarini 19/10/2021 a 00:46 #

    Condivido ogni sillaba

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: