DISPACCI DA GREENDALE – I

12 Ago

Qualche giorno di vacanza, al mare, in Romagna. Non posso allontanarmi troppo da Brian e così anche quest’anno mi ritrovo qui. Ah, anche stavolta ombrellone numero 1, strana coincidenza o segno blues? Adempio con cura ai soliti riti a me cari: bagno verso la mezza quando la spiaggia si svuota, pranzetto al baretto del bagno Mabbe o la ristorantono sulla spiaggia “Little Caesars Zone” (Zona Cesarini insomma), alle 18 thè verde nel lounge bar dell’Hotel Appo.

Scambio di messaggi con Paolino Barone, Paolino Lisoni e Stefanino Piccagliani.

TIM: Arrivato a Greendale.Stop.Meditabondo scruto l’Adriatico.Stop.In Cuffia JOHNNY WINTER AND.Poco distante animatore di un bagno fa ballare la gente con ritmi latino-americani fake.Stop.Mi sento solo.Stop.

LISO: Io sono a Lerici e ogni tanto al bar sotto casa partono dei karaoke devastanti. Ma che cazzo di musica piace alla razza umana? Ma noi non siamo soli.

PICCA: Qui il dj da spiaggia manda covers rock in versione reggae. STAIRWAY compresa. Finita la biografia di Bill Graham, presto recensione per il blog. I ragazzi (i LZ ndt)ne escono malino, più l’entourage che loro. In seguito lavorando con Jimmy per l’ARMS e con PLANT nessun problema. La colpa cade su GRANT, COLE e BINDOM dipinti come camorristi in coca. Comunque la bio è molto bella.

TIM: 9 agosto Stop.In prima fila sul lettino di nuovo contemplo il mare mentre mi ascolto I BELIEVE IN FATHER CHRISTMAS di Greg Lake.Stop. Sono Normale? Stop.

LISO: Sei il mio preferito. Io in cuffia al momento ho CARAVANSERAI.

PICCA: Normalissimo! Io leggo la biografia di Nicky Hopkins.Meno bella di quella di Graham ma cmq avvincente. Page ne esce controverso, Beck malissimo. Al mercatino ho preso RUN WITH THE PACK in vinile. 10 Euro.

POLBI:WINTER e EXILE ON MAIN SYTREET da giorni girano nel mio stereo.Però, forse l’albino non sarebbe stato male negli Stones.

TIM: Lo so, è un pensiero ormai comune ma credo che il nostro rock (i LZ, gli ELP, i CSN&Y, Santana, Yes, etc etc non siano più classic rock ma musica classica. Stop.Un tempo era la musica che si ascoltava, adesso è roba per (un discreto musica di appassionati).Stop. Sto ascoltando la cover di JOHNNY WINTER di NO TIMEW TO LIVE dei TRAFFIC e sono arrivato a questa conclusione. Stop.Il Rock, quello vero, non sarà più musica di massa e questo la dice lunga sul futuro dell’umanità.Stop

PICCA: Finita la biografia di BUDDY GUY. Una sola parola: meravigliosa.Leggila. Lord Have Mercy. Comunque, an s’è mai vest Junior Wells in spiagia a Valverde.

-Dispacci da Greendale rifà il verso a DISPACCI DALLA ROMAGNA del nostro Picca dal blog “Figadein”che tiene sulla Gazzetta di Modena. Presto il link a quello e ad alcuni altri siti/blog interessanti-

3 Risposte to “DISPACCI DA GREENDALE – I”

  1. Luca82 12/08/2012 a 19:40 #

    Secondo me è la razza umana a non essere normale quasi ogni giorno prima di andare a lavoro , subisco dai miei amati vicini di casa Tazenda , latinoamericano dance anni 90/2000 montagne verdi etc.. il sabato e domenica dopo pranzo IL KARAOKE DOMESTICO !!! Mi faccio coraggio e metto sul piatto del giradischi il mio ultimo acquisto MEDDLE dei PINK FLOYD pagato solamente 6 sterline , oltre a passare in rassegna ELP LIve at Anaheim 1973/1974 , Little Queen , e visionarmi i documentari su Alien , Aliens e Wish You Were Here veramente belli …

    ps : sul sito ledzeppelin.org , ho letto che verrà pubblicato un libro/intervista di Brad Tolinsky intitolato Light and Shade , tratto a delle interviste fatte più di dieci anni fa è che ho letto già da tempo , pare che questo provenga da oltre 50 ore di interviste …
    Che ne pensi sarà la volta buona di avere qualcosa di interessante su Page ?

    Mi piace

    • timtirelli 13/08/2012 a 23:48 #

      Oh Luca, ELP Live at Anaheim 1973/1974 e Little Queen , mica male davvero. Poi i documentari su Alien e Aliens? Fantastico. Che lettori scomodi che ha questo blog! We are the champions!

      Mi piace

  2. Luca82 14/08/2012 a 11:24 #

    Ciao Tim , due documentari di tre ore l’uno praticamente le istruzioni per farlo (servono almeno un paio di milioni di dollari) esistono anche del 3 e resurrection ma in quel caso preferisco tralasciare … Per quanto riguarda gli ELP sempre da quei tour molto bello King Biscuit Flower Hour su doppio CD forse meno pompato rispetto a Welcome Back (se pu colossale!!!) …

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: