FLEETWOOD MAC “Rumors” – expanded edition (Warner Bros 2013) – TTTTT

10 Mar

FM

Fleetwood Mac

Ecco, qui sì che si ragiona: versione digipack di tre cd a prezzo contenuto di un album leggendario. Il disco originale (più una b side) rimasterizzato, un secondo cd tratto dal world tour del 1977 (dalle date di Oklahoma City, Tulsa, Nashville, Columbia), e il terzo CD pieno di outtakes provenienti dalle registrazioni di studio. E’ così che si fa una expanded edition!

RUMORS: i FM nel momento migliore, in quell’heartbeat  in cui  musicalmente tutto si allinea alla perfezione. Questo non è pop-rock, questo è ancora rock, magari più sfumato, ma rock. Canzoni bellissime, chitarre sublimi, ritmica dall’alto lignaggio rock blues che, come suggerisce Picca, incornicia e forgia il suono e il senso del gruppo, cantati suggestivi, visual che cattura in modo preciso tutta la gloria della seconda metà degli anni settanta. Insomma, una meraviglia.

FLEETWOOD MAC Rumors 2013 expanded edition FRONT FLEETWOOD MAC Rumors 2013 expanded edition FLEETWOOD MAC Rumors 2013 expanded edition BACK

Fleetwood Mac

4 Risposte to “FLEETWOOD MAC “Rumors” – expanded edition (Warner Bros 2013) – TTTTT”

  1. Lorenzo Stefani 10/03/2013 a 15:32 #

    Fully agree, come detto anche di persona è una grande versione di un gran disco. Avevo preso recentemente i primi 5 album dei FM, molto blues ma non così potabili come Rumours che é un vero gioiello dei seventies. Uno dei migliori acquisti degli ultimi tempi

    Mi piace

  2. Alexdoc 10/03/2013 a 15:43 #

    Qui “gioco in casa”. Starei a parlare per ore di questa band e di questo disco, entrambi tra i miei preferiti in assoluto. Dico solo che “Silver Springs” non si può considerare semplicemente una “B-side”, ma è il miglior pezzo mai escluso (e all’ultimo momento) da un album ufficiale nella storia del rock. Per fortuna non è stato dimenticato, e a partire dalla tanto sognata reunion del “Dream Team” nel 1997 è entrato in pianta stabile nella scaletta live. Cos’aggiungere sulle chitarre sublimi di Lindsey Buckingham, uno dei chitarristi più sottovalutati del mondo, sulle magiche armonie vocali di tre voci diversissime e tutte efficaci autonomamente che sapevano unirsi tra loro alla perfezione, e sulla sezione ritmica formata dai due “titolari della ditta”, due macchine umane a loro agio con ogni genere di pop-rock, dal blues alla ballata folk all’hard? Niente, se non riascoltarli con piacere ancora una volta, anche nel secondo cd dal vivo da uno dei loro migliori tour, quello che li ha consacrati nella leggenda.

    Mi piace

  3. bodhran 11/03/2013 a 14:58 #

    Ci son delle belle interviste ai membri dei FM sul making di “fleetwood mac” in Sound City, il film di Dave Grohl sugli omonimi studi, che secondo me val la pena di vedere

    Mi piace

  4. mauro bortolini 13/03/2013 a 13:52 #

    Rumours, da me scoperto con 15 anni di ritardo, é un album che mi ha fatto
    stupire di me stesso.
    Non avrei mai pensato di innamorarmi di un album di soft-rock.
    Un capolavoro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: