Intervallo: LED ZEPPELIN “The Song Remains The Same” Los Angeles Forum 21 giugno 1977

13 Apr
LZ 2 LA 21-6-77

LZ 2 LA 21-6-77

I LED ZEPPELIN al Forum di Los Angeles 1977, l’apice dei loro latter days… il video è di MELTINGIGLOO, che su l’audio preso dal primo dei sei concerti fatti a LA nel 1977 ha abbinato quei pochi spezzoni video esistenti del tour in questione, incluso Seattle, Greensboro, Baton Rouge, Landover e altri ancora.

Come dice il mio amico BILL McCUE di NYC, presidente dell’esclusivo ed esoterico  LZ club di cui faccio parte,  “saturday afternoon and the sun is shining. Kinda. As good a reason as any to listen to The John Bonham Orchestra…”

Già, la John Bonham Orchestra…che roba ragazzi!

11 Risposte to “Intervallo: LED ZEPPELIN “The Song Remains The Same” Los Angeles Forum 21 giugno 1977”

  1. lucatod 14/04/2013 a 11:13 #

    Se ci fosse una giustizia divina , Page pubblicherebbe ufficialmente qualcosa tratto da queste magiche serate , proprio vero – il meglio dei Latter Days ! E’ anche vero che la resa audience dei bootlegs tratti da quei concerti è ottima , nonostante questo , secondo me , è giunta l’ora di documentare questa difficile parte di carriera , dico ma ve lo immaginate un LISTEN TO THIS EDDIE su nastro multitraccia !!

    Mi piace

  2. lucatod 07/11/2013 a 13:08 #

    Tim devo chiederti un consiglio riguardo al tanto celebrato Listen To This Eddie .
    Qualche giorno fa (o meglio dire notte) stavo frugando sui diversi siti specializzati in bootlegs Zeppelin , dove stavo appunto guardando le diverse versioni della registrazione in questione . E’ risaputa l’esistenza di numerose versioni , ma ho sempre tenuto ben stretta la mia edizione silver Rarities ritenendola migliore . Dopo avere avuto una grande delusione con la Definitive di Jelly Roll (abbandonata sullo scaffale) , ieri sera ho scaricato Mike The Mike di Winston , ritenuta secondo alcuni la migliore e per il momento (vista la precedente delusione) mi sono limitato a riversare su cd solo la terza parte che ho ascoltato stamattina in auto andando a lavoro . Non sono riuscito a farmi un’idea e quindo lo chiedo a te , qual’è la migliore versione di LISTEN TO THIS EDDIE ?

    Mi piace

  3. Rise 09/11/2013 a 07:39 #

    Lucatod, posso rispondere?

    Questa è una questione impossibile rispondere. Ci sono così tante remasters diversi di questo show che è più di una questione di fare del proprio gusto che uno è il migliore – qualche madre amore, qualche figlia l’amore, come si dice qui in Finlandia.

    Io sono soddisfatto con la versione originale Jelly Roll, ma se voglio avere una versione migliore, avrei un nastro di verificata prima generazione e master che per il mio gusto.

    Mi piace

    • lucatod 12/11/2013 a 21:58 #

      Ciao Rise , grazie per il consiglio , guarda io alla fine sono tornato alla prima edizione silver rarities , forse perché probabilmente mi sono talmente abituato a quel suono che non riesco a farmene piacere altre .

      Mi piace

  4. timtirelli 09/11/2013 a 18:36 #

    Luca, in massima parte ti ha già risposto RISE, ne sono uscite così tante versioni che al momento è diventato impossibile dire per certo quale sia la migliore. Va ricordato che è una registrazione AUDIENCE, e che la fonte migliore in assoluto è quella della registrazione fatta dal mitico MIKE MILLARD, fan ormai scomparso che dal 1973 in poi ha registrato quasi tutti i concerti dei LZ e tanti di altri band nella zona californiana. Come dice RISE, più la versione che si cerca è vicina al nastro originale più si è sicuri della buona qualità, ovviamente

    Io ne ho possedute molte, molte le ho date via, e mi sono tenuto quella che hai alla fine, ovvero LED ZEPPELIN 21/06/1977 MIKE THE MIKE WINSTON REMASTER del 2004.

    Il concerto è diventato leggendario perché è uno dei migliori del 1977 (insieme agli altri 5 di LOS ANGELES) e l’ ottima qualità audience. Millard era attentissimo alla qualità, e dal 74 in poi era dotato di attrezzatura davvero ottima (per quel tempo). WINSTON è un fan americano che per un po’ ha fatto parte anche del mio giro, molto riservato e molto bravo nel rimasterizzare vecchie registrazioni senza snaturare il sound.

    In generale quando vedi versioni rimasterizzate da WINSTON o da EDDIE EDWARDS sai che vai sul sicuro, e 9 volte su 10 le loro versioni solo le migliori di quelle che offre il mercato. Naturalmente ci sono altri (pochi) fan che fanno un ottimo lavoro sulle registrazioni esistenti o che saltano fuori in questi anni, un nome su tutti DADGAD.

    Ad ogni modo, fino che il SIGNORE DELL’OSCURITA’ non si deciderà a pubblicare delle OFFICIAL BOOTLEG SERIES e regalerà al mondo una versione matrix (audience e soundboard *miscelate insieme) di questo storico concerto, quella di WINSTON può senza dubbio essere considerata tra le migliori, se non la migliore.

    *= è appurato che PAGE possieda praticamente tutti i nastri soundborad delle date del 1977.

    Mi piace

    • lucatod 12/11/2013 a 22:13 #

      Grazie Tim , ho tenuto MIKE THE MIKE di Winston e LISTEN TO THIS remastered , oltre alla vecchia versione silver , che come ho scritto sopra , continuo a preferire nonostante il suono troppo alto ( sarà proprio quello che me lo fa piacere?) . OFFICIAL BOOTLEGS SERIES .. MAGARI !!!

      Mi piace

      • timtirelli 13/11/2013 a 10:44 #

        Luca, ne hai tenute addirittura tre! Che bravo che sei. In passato facevo così anche io, ma ora non me lo posso più permettere, voglio e devo ottimizzare lo spazio. Non ricordo con esattezza eventuali dettagli della SILVER RARITIES, ma da come ne parli potrebbe essere equalizzata con gli alti al massimo, sperando poi che la velocità della registrazione sia corretta. Ma se è la prima con cui sei venuto a contatto, capisco il perché di tanto affetto.

        Con la versione di WINSTON ad ogni modo sei sicuro che la velocità sia quella giusta e che la rimasterizzazione sia stata fatta cercando di rimanere il più fedeli possibili al mood del nastro originale di Millard, e dunque del concerto stesso.

        Mi piace

  5. mikebravo 09/11/2013 a 20:08 #

    Ho letto che un bootlegaro inglese é stato arrestato tempo fa
    perché vendeva registrazioni rubate in qualche casa di page.
    E che lo stesso page si era mosso per questo.
    Esistono tracce o scarti delle sessions di outrider che rendono
    credibile il fatto che outrider doveva essere doppio?
    Lo chiedo al magister maximus zeppelinorum bootlegorum.

    Mi piace

  6. timtirelli 10/11/2013 a 09:51 #

    Mike, forse confondi un po’ le cose…il processo a cui partecipò Page come testimone vide come imputato un tipo che trafficava in bootleg, ma non fu lui a rubare le registrazioni in casa Page negli anni ottanta. La cosa non è chiara, si dice sia stata una insegnante o una amica di Scarlet Page, la figlia o comunque una persona che in quegli anni assai confusi per Jimmy, frequentasse in un modo o nell’altro la casa di Windsor.

    Sì, nelle prime intenzioni OUTRIDER avrebbe dovuto essere un doppio, ma tornando con i piedi per terra per un istante, giustamente, PAGE e la GEFFEN pensarono fosse meglio pubblicarlo come LP singolo. Già non rispettò le previsioni di vendita così, figuriamoci fosse stato doppio.
    Certo, noi fan in senso stretto lo avremmo preferito triplo, ma non essendo un capolavoro giusto sia stato pubblicato in quella forma.
    OUTRIDER…roba di 25 anni fa, ma cazzo!!!

    Mi piace

  7. mikebravo 10/11/2013 a 14:20 #

    Il 1988 é un anno molto importante per quelli a seguire.
    Jimmy ritrova, almeno in tour, una buona vena, e Robert
    pone le basi per gli album successivi del 1990 e del 1993,
    per me molto belli.
    Nel 1993 uscira’ COVERDALE-PAGE e vent’anni dopo
    dico con franchezza che per me avrebbero potuto esserci
    anche un secondo album dei due.
    SHAKE MY TREE non l’ha ripresa pure Plant o no?

    Mi piace

    • Lorenzo Stefani 14/11/2013 a 01:51 #

      Sì, Shake my Tree l’ha cantata pure Plant nel tour con Page del 1995, se ricordo bene, ma a me piaceva molto di più cantata da Coverdale (per me era evidente l’ansia di Plant di non essere da meno del concorrente che rischiava di sostituirlo nei futuri progetti col Dark Lord).

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: