Intervallo: Frank Marino & Mahogany Rush “I’m A King Bee – Back Door Man” (live 1977)

16 Mag

Uno degli album live che più amo, da sempre. Uno spettacolo vero e proprio. L’album è del 1978, le esibizioni del 1977.

FRANK MARINO LIVE

MAHOGANY-RUSH-969x1024 FM

10 Risposte to “Intervallo: Frank Marino & Mahogany Rush “I’m A King Bee – Back Door Man” (live 1977)”

  1. mikebravo 17/05/2013 a 11:39 #

    Un hendrixiano al 100%, classe 1954..
    Forse esagera quando narra di avere avuto contatti extrasensoriali con Jimi.
    Lo mettiamo assieme a Robin Trower? E a Pat Travers ?
    A me piace molto.

    Mi piace

  2. timtirelli 17/05/2013 a 11:55 #

    Sì. hendrixiano al 100% soprattutto nei primi anni. Lo capisco, d’altra parte io sono stato un pageano al 100%, però i dischi precedenti a questo LIVE faccio fatico ad ascoltarli, troppo evidenti i riferimenti. Questo LIVE, tuttavia, riesce in qualche modo a sganciarsi dal pesante fardello. Io credo credo sia uno dei dischi live più belli in assoluto per quanto riguarda il rock, l’hard rock e il blues bianco. Adriano Vettore, noto bluesman veneto nonché ottimo chitarrista blues, me lo fece scoprire alla fine degli anni settanta e per me fu una rivelazione. Il blues I’M A KING BEE, di cui ho creato il clip su youtube, è una cosa che mi lascia senza parole ogni volta che lo ascolto. Ma tutto l’album è sensazionale.

    Mi piace

  3. tiziano's ( the best guitar in Zianigo) 17/05/2013 a 22:39 #

    Qualche anno fa, un amico mi ha prestato questo CD,Mahogany Rush ,messo nel lettore in auto.Inascoltabile.Nel senso tecnico.Boh.Una registrazione pessima.Tutto qua.Detto questo,questo Frank Marino sarebbe tutto da scoprire.Non so niente di lui.La SG nun me’ piace. Sulla penultima foto,che ampli sono?dalle foto sembra uno figo.(figo=bravo?…penso di no.Derek Trucks,è considerato un genio,ma a vederlo come muove le mani e come si veste,mi fa cadere le braccia,sembra uno stagionale della raccolta frutta….mah…..l’abito nun fa’il monaco….

    Mi piace

  4. timtirelli 17/05/2013 a 23:19 #

    Tiziano, procurati questo FRANK MARINO & MAHOGANY RUSH “LIVE”, la copertina è quella nera che vedi ad inizio post.Te lo consiglio col cuore. Anche io non sono un fan della diavoletto, ma è una semplice questione di gusti. Questo live bisogna averlo.

    Mi piace

    • tiziano's ( the best guitar in Zianigo) 18/05/2013 a 09:04 #

      …agli ordini.Poi riferirò.

      Mi piace

      • tiziano's ( the best guitar in Zianigo) 20/05/2013 a 17:32 #

        …ehm,eccomi quà.Ascoltato 2 volte nella mia situazione ideale ,in auto (mi concentro meglio).Devo dire che io non riesco a farmelo piacere.Tosto è tosto,ma trovo ripetitive le sue svisate,e poi non sono appassionato dei live in generale ,con tutto quel sottofondo di gente che urla:non riesco a entrare nella situazione.Dico questo con la massima considerazione:questo live piace a moltissimi qui.Sicuramente mi perdo qualcosa.Poi una volta a casa,ho provato a metterlo nell’impianto (consumer),già era diverso.In auto avevo sempre quell’impressione di pessima registrazione (colpa dell’impianto a bordo?).Comunque ascoltarlo per la prima volta nel 2013 questo è.Adesso comunque me ne vado buono buono in castigo dietro alla blues-lavagna……

        Mi piace

  5. Giancarlo T. 19/05/2013 a 13:21 #

    Bellissimo, un bellissimo disco. Ma anche tra i precedenti c’erano buone cose, Tim. E’ da lì in poi che Marino decade. Ricordo che ai tempi dei tempi feci cose folli per scambiare un nastro dei Mahogany Rush del 1974 o 5, non ricordo. Splendido pure quello…che effetti aveva l’eroina, eh? ;)

    Mi piace

  6. timtirelli 19/05/2013 a 19:07 #

    Dovrò parlarne in modo più approfondito, Giancarlo, album troppo bello per non farlo.
    Io ho seguito Frank Marino anche dopo, alcune cose sono carine ma hai ragione: quello è il suo zenith. D’altra parte, anni settanta e poi più.

    Mi piace

  7. Paolo Barone 20/05/2013 a 18:58 #

    Nel libro allegato al dvd Anvil si parla molto della sua storia e delle sue vicissitudini con i vari contratti. Una cosa deprimente povero Frank Marino…

    Mi piace

  8. timtirelli 20/05/2013 a 23:41 #

    Tiziano, niente lavagna, vieni via di lì. Se c’è una cosa che ho imparato col passare degli anni è che – se stiamo parlando di musica buona – ognuno ha la sua sensibilità…se c’è la reazione chimica, bene, altrimenti niente da fare. Ad esempio, guarda, Stevie Ray Vaughan a me non è mai piaciuto. Lo seguo dal 1983, dall’album con Bowie e da Texas Flood…ma non mi ha mai detto nulla. Era un grandissimo chitarrista, ma proprio non fa per me. Capisco quindi che a certa gente possa non piacere LIVE di FM. Faccio fatica, ma capisco:-)

    Da’ltra parte, per me EW’S WHITE TRASH (1971), ROADWORK (1972), THEY ONLY COME OUT AT NIGHT e SHOCK TREATMENT di Edgar Winter sono C A P O L A V O R I assoluti, ma in Italia sembra piacciano solo a me e a Jaypee. Stessa cosa per il John Miles 1976-1981.

    Grazie anzi Tiziano che ti sei preso la briga di sentirtelo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: