MISTY WARNER HOP

12 Mag

OUTSIDER di giugno avrà più di quaranta pagine dedicate ai LED ZEPPELIN; un lungo articolo di Giancarlo Trombetti a cui ho dato una sbirciata (l’inizio è davvero scoppiettante) e, tra le altre  cose, un adattamento della rock and roll fantasy IS JIMMY PAGE DEAD?, pubblicato a suo tempo sul blog. Lo ha voluto Giancarlo, lo ha avallato Max Stèfani e così il thriller ironico della mai premiata ditta Tirelli & Piccagliani finirà su una rivista seria. Sono ancora dubbioso… credo sia roba da blog di Tim Tirelli, ma se non altro non è  la solita brodaglia sui LZ che si legge sul 90% delle riviste di tutto il mondo. Naturalmente il numero di giugno avrà i LZ in cover vista l’imminente uscita delle prime deluxe edition…bisognerà dunque parlarne…ma come fare se non sono previste copie promozionali da inviare ai giornalisti e  se  il tutto è coperto dal massimo riserbo? Max organizza un incontro con chi gestisce le nuove uscite dei LZ alla Warner Italia e manda me ad ascoltare, appunto,  in anteprima il materiale bonus delle deluxe editions dei primi tre album dei LED ZEPPELIN.

Venerdì,  prima mattina. Prendo la groupie e m’imbarco su Italo alla stazione dell’alta velocità mediopadana di Regium Lepidi. In questa calda mattina di primavera l’Italia sembra un paese civile: l’ architettura meravigliosa della stazione (courtesy of Santiago Calatrava), la puntualità  che spacca il secondo del treno , il decollo verso i 300 km all’ora.

In questi casi un selfie (per quanto ormai insopportabili) può anche starci…

Selfy Tonk Train Blues - Tim & la groupie su Italo

Selfy Tonk Train Blues –
Tim & la groupie su Italo

In mezz’ora siamo a Milano Rogoredo,  peccato che per arrivare a Milano Porta Garibaldi non si possa andare veloci, altrimenti si arriverebbe nella città culla dell’umanità calcistica (triplete side of course) facendo giusto in tempo ad ascoltare STRAIGHT SHOOTER.

Bad Company Straight Shooter

Porta Garibaldi è la zona grattacieli: architetture moderne, verde, arredo urbano di pregio. Bella Milano da queste parti. Colazione in un baretto baciato dal sole, walking into Piazza della Repubblica e infine alla Warner. 9° piano, reception: “buongiorno, sono Tirelli per la rivista Outsider avrei un appuntamento con…“. Altro ascensore, badge elettronico, stretta di mano e sono in un ufficio ad ascoltare in cuffia i tre dischetti bonus delle prime deluxe edition dei LED ZEPPELIN…non ho le confezioni sottomano, i supporti che ascolto sono cdr. Saltello avanti indietro cercando di farmi un’idea del tenore dell’operazione. Naturalmente non entrerò nel dettaglio, almeno fino a quando non uscirà OUTSIDER di giugno, dirò solo…don’t expect too much.

Usciamo dalla Warner, cerco di pensare ad altro… che il polverone di emozioni sollevato si posi , che i pensieri abbiano il tempo di formarsi … sì giusto, ma c’è un certo assolo di Page che continuerà a svolazzarmi nella mente. Chiamo Doc, riusciamo ad organizzare qualcosa per pranzo nelle immediate vicinanze di Piazza Duomo. Bello ritrovarsi con l’avvocato di piombo e Brown Sugar…

Laying In The Sun in Milano: da sx a dx Doc, Timmy boy, Brown Sugar  (foto della groupie)

Laying In The Sun in Milano: da sx a dx Doc, Timmy boy, Brown Sugar
(foto della groupie)

Riesco anche a vedere LAROBY, una che è capitata nei paraggi del blog e non è più andata via e che da qualche anno è diventata amica mia e della groupie. Impiega 40 minuti per trovare un parcheggio, così abbiamo solo 5 minuti per raccontarci e fotografarci, naturalmente davanti alla SCALA (per il paradiso)…

Mi godo il resto del tempo twisting the afternoon away: sulle terrazze del Duomo a sfidare le vertigini, alla mostra di LEONARDO DA VINCI in Galleria, sorseggiando una lemonsoda in un assolato Corso Vittorio Emanuele.

Out On The Tiles at the Milano Dome (foto di TT)

Out On The Tiles at the Milano Dome (foto di TT)

Verso il tardo pomeriggio torniamo. Alle 19,40 siamo a Regium. Saluto Italo…

Groupie says goodbye to Italo Train (foto di TT)

Groupie says goodbye to Italo Train (foto di TT)

..la stazione Mediopadana …

Reggio Emilia - La Stazione MedioPadana dell'alta velocità (foto di Tim Tirelli)

Reggio Emilia – La Stazione MedioPadana dell’alta velocità (foto di Tim Tirelli)

Sabato mattina da Brian, sabato sera l’Inter che  saluta degnamente Capitan Zanetti affondando la Lazio 4 a 1. La prima bella partita dell’Inter della stagione…peccato sia la penultima. Mateo Kovacic spettacolare. Sky dedica il post partita alla festa che San Siro, la squadra e la società tributano a Zanetti che lascia il calcio giocato. Mi commuovo. Piango. L’INTER è una grande passione.

Mi asciugo le lacrime e mi metto a scrivere la recensione per OUTSIDER (devo correggere continuamente il nome della rivista, scrivo sempre Outrider…ma come son messo?). Ripenso alle parole che Max mi ha scritto la mattina “…scrivi quello che ti pare. Non dobbiamo niente a nessuno. Il nostro referente deve essere il lettore”, la mia considerazione per lui aumenta di una spanna. Finisco verso le 3.

Domenica mattina, colazione con THE WHITE ALBUM dei BEATLES. Rileggo l’articolo, lo mando a Stèfani. Vado da Brian. In macchina SAINTS & SINNERS degli WHITESNAKE, produzione un po’ geometrica e compressa ma il disco mi dà la giusta carica ugualmente …

Lo scrivo sempre, ma è così: ogni giorno Brian perde qualcosa ma si aggrappa a me come fossi il sole che lo mantiene in vita. Che tenerezza questo vecchio di 84 anni con l’alzheimer in forma grave che pur scivolando verso l’abisso ha un moto atavico di rifiuto, un fiotto ancestrale che lo tiene ancora con noi…o quasi…oggi mi ha chiesto “Tim, ma to pèder el ancòra al mond?” (Tuo padre è ancora al mondo?).

La domenica bene o male passa, Brian colora disegni, io tableteggio. Torno a Borgo Massenzio mentre il sole va giù, il cielo sembra bruciare sulla campagna e la mia anima prende fuoco…

Borgo Massenzio bound: the sky is burnin' (foto di TT)

Borgo Massenzio bound: the sky is burnin’ (foto di TT)

The sky is burnin’ I believe my soul’s on fire…

La groupie è allo stadio, ed è una festa: il SASSUOLO ne dà quattro al Genoa, si salva  e rimane in seria A. Neroverdi! Domani Stonecity sarà in festa. Domani già, sveglia alle 6…prelievo per la TAO di Brian…è già mezzanotte, mi chiedo come farò, oltre alla stanchezza sono anche dolorante alla gamba sinistra dopo la brutta caduta di due settimane fa, oggi zoppico vistosamente…mi scappa l’occhio sulla copertina del libro di MACCA che ho appena finito di leggere (MAN ON THE RUN – PMC IN THE 1970S)… farò, farò…sveglia all’alba, caffè corretto Southern Comfort e WITH A LITTLE LUCK porterò in porto un’altra giornata blues.

11 Risposte to “MISTY WARNER HOP”

  1. mikebravo 12/05/2014 a 19:29 #

    Sono molto contento per te Tim, te lo meriti.
    Chi conosce i led meglio di te in Italia ?
    Non vedo l’ora di leggere Outsider quando sara’ il momento.
    Ieri sera ero in una piazzetta col pozzo di un certo paese a
    fare foto e vi sono arrivato camminando sotto un antico
    portico.
    E’ un paese in un certo senso legato ai led.
    …..

    Mi piace

  2. timtirelli 12/05/2014 a 20:44 #

    Mike, stai parlando della “piazzetta del pozzo” a cui sto pensando io? My hometown?

    Mi piace

    • mikebravo 13/05/2014 a 08:10 #

      Si’.
      Domenica prima del tramonto, era l’atmosfera giusta per scoprire
      la piazzetta del pozzo, veramente incantevole.
      Un’atmosfera dei tempi andati.
      Un po’ leopardiana.
      Reduce dallo spettacolo offerto al Dall’Ara,avevo bisogno di
      commuovermi un po’.

      Mi piace

      • timtirelli 13/05/2014 a 09:10 #

        Domenica pomeriggio ti ho pensato Mike…mi spiace davvero che il Bologna sia retrocesso….mi spiace molto.

        Mi piace

  3. lucatod 12/05/2014 a 20:59 #

    Sono d’accordo con Mike , la persona giusta al posto giusto , e ho già capito cosa intendi dire con il tuo breve verdetto riguardo l’ascolto dei bonus di re-remasters .
    L’articolo su Page is dead? merita davvero di essere inserito su Outsider , anche se ironico , rappresenta (credo) quello che tutti i veri fans del signore delle tenebre hanno sempre pensato riguardo al tracollo della sua perizia musicale . Altro che Paul is dead!

    Mi piace

  4. Francesco Boccia 12/05/2014 a 23:36 #

    Complimenti Tim, bel colpo!
    Il numero uno in materia che ascolta per primo i nuovi dischi, giusto così, meriti (4ever) la fascia di capitano…
    Ho la sensazione che l’assolo di cui parli sia quello di “Since I’ve been loving you”, almeno lo spero. E’ il pezzo che amo di più in assoluto (non solo degli Zeppelin) e mi aspetto molto…

    Mi piace

  5. Lorenzo Stefani 13/05/2014 a 00:19 #

    Beh, un po’ avevo cominciato a capire che non si tratta di quello “scrigno” di succulenti inediti di cui la stampa sta parlando (vedi La Repubblica di oggi), riportando in modo acritico le parole del Dark Lord che giura di aver ascoltato centinaia di ore di registrazione per selezionare il meglio del meglio, con qualità che i bootleg ad oggi disponibili non riescono neppure lontamente ad avvicinare. Per non parlare di Dave Lewis di Tight but Loose per il quale qualsiasi cosa provenga dal mondo Led Zep merita l’aggettivo “mouthwatering”.
    Comunque mi fa molto piacere che il mio omonimo (di cognome) Max abbia riconosciuto a Tim lo spazio che gli compete su Outsider, una rivista che ho cominciato a comprare a febbraio, dopo che – orfano di Jam – avevo tentato invano di trovare un degno sostituto nel Buscadero. Outsider è fatta bene, con cura, traduce in italiano articoli di critica musicale d’epoca ed è ricca d spunti originali ed anticonformisti. Ho trovato molto interessante ed originale lo speciale Blue Oyster Cult scritto da Giancarlo Trombetti sul numero di febbraio e veramente eccellente il numero di maggio (speciale wild song con approfondimento su “Mistreated” sempre dell’ottimo Trombetti, Johnny Winter, Pauld Rodgers, Elton John, Jonathan Wilson, Soundgarden ed altro). Aspettiamo dunque lo specialone sul dirigibile di piombo a giugno! Il coinvolgimento di Tim conferma la qualità della rivista. Io rimango sempre stupito, per contrasto, dalla piattezza della pseudo critica musicale presente sui grandi quotidiani nazionali (in primis sul Corriere della Sera): quei giornalisti mostrano di solito una piattezza, una mancanza di passione ed anche di semplice conoscenza della materia semplicemente disarmanti. Il blasonato Mario Luzzatto Fegiz ha scritto un bell’articolo in occasione della 02 Reunion, ed una volta ogni 3-4 anni dà qualche segno di vitalità, ma parla sempre troppo di musica italiana e lui come i suoi collaboratori sembrano soltanto interessati a descrivere gli elementi folcloristici e di contorno dei concerti che recensiscono, mai provano a formulare qualche commento anche solo minimamente tecnico sugli aspetti più strettamente musicali. In confronto questo blog è la Treccani del Rock!

    Mi piace

  6. Beppe R 13/05/2014 a 21:56 #

    Ho visto l’edizione cartacea di Outsider per la prima volta in un negozio di dischi, una rivista davvero elegante, diretta da un personaggio come Stefani ancora ricco di determinazione, protagonista di un percorso di assoluto rilievo nell’ambito della stampa musicale italiana. In tale contesto di reale prestigio, sono veramente felice del fatto che due amici e grandi esperti Giancarlo Trombetti e Tim, si ritrovino insieme a scrivere di un evento come le ultra-riedizioni di quella che considerano la più immortale fra le bande rock’n’roll, Led Zeppelin. Sarà sicuramente un numero speciale che sono convinto avrà un riscontro di vendite degno dell’occasione. Bravi ragazzi!

    Mi piace

    • timtirelli 13/05/2014 a 23:47 #

      Sono d’accordo Beppe, OUTSIDER si sta rivelando una sorpresa, ed è sempre più adatta anche a chi frequenta questo blog, musicalmente parlando. Grazie del commento.

      Mi piace

  7. Francesco Boccia 17/05/2014 a 15:34 #

    Mercoledì 21 alle 20:30 Radio Deejay trasmetterà in diretta streaming da Parigi la conferenza stampa di Jimmy Page accompagnata dall’ascolto di alcuni brani. Io mi ero anche prenotato su ledzeppelin.com per l’estrazione di un invito ma mi sa che non ho vinto…

    Mi piace

  8. Lorenzo Trevisan 18/05/2014 a 10:34 #

    bella Tim è sempre un piacere leggerti.Ad Outsider mi ci sono abbonato e gli auguro luunga vita!Se ci scrivesse anche Beppe sarebbe la Rivista Perfetta!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: