33 RACCONTI ROCK (QuiEdit, 2014, 254 pp, 18 €)

13 Mag

Gianni Della Cioppa m’invia il comunicato ufficiale del libro 33 RACCONTI ROCK, raccolta a cui ho partecipato con un racconto. Una volta ricevuta la mia copia, ne parlerò più approfonditamente.

33 Racconti Rock – comunicato ufficiale

33 racconti rock

 

 

33 RACCONTI ROCK

(QuiEdit, 2014, 254 pp, 18 €)

“33 RACCONTI ROCK”, è un’antologia che contiene contributi di noti giornalisti e scrittori e i vincitori dell’omonimo concorso indetto dalla casa editrice veronese QuiEdit, diretta dal Dottor Marco Fill.

La raccolta, curata dal critico musicale Gianni Della Cioppa, ha come centralità la musica, raccontata attraverso storie vere o di fantasia, dove i protagonisti sono i personaggi più disparati: musicisti di successo, strampalate rockstar dimenticate da tutti, ragazzi che sognano il successo, bambini e tante altre situazioni comiche, grottesche e malinconiche. Ma la musica in alcuni racconti è anche il mezzo per dare voce alle speranze di tutti noi, la musica che diventa terapia e medicina, ma anche dannazione e speranza.

Le pagine si susseguono proprio come un disco rock: dove si alternano allegria, dolcezze, ritmi indiavolati e ballate malinconiche.

“33 RACCONTI ROCK”, pur nella sua disorganicità di stili, è una lettura avvincente che diverte e coinvolge.

Tanti i collaboratori noti agli appassionati di musica dai giornalisti Federico Guglielmi, Aurelio Pasini, Elena Raugei, ai musicisti Enio Nicoli e Tim Tirelli, ma non mancano medici, avvocati, discografici, poeti, disegnatori e donne alla ricerca dell’uomo dei sogni…

Il libro è disponibile nel sito della casa editrice http://www.quiedit.it ed è reperibile nei principali negozi di libri on line (www.ibs.it, http://www.amazon.it).

È inoltre prenotabile in qualsiasi libreria.

Per informazioni e per le presentazioni potete seguire il gruppo su facebook “33 RACCONTI ROCK”

 http://www.quiedit.it

 

 

9 Risposte to “33 RACCONTI ROCK (QuiEdit, 2014, 254 pp, 18 €)”

  1. Francesco 14/05/2014 a 10:51 #

    Non vedo l’ora di averlo fra le mani!

    Mi piace

  2. mikebravo 14/05/2014 a 15:33 #

    Londra, inverno 2014.
    Robert alza gli occhi dal libro 33 ROCK TALES.
    Un racconto che e’ incentrato su lui e Jimmy l’ha colpito.
    Prende il cellulare e chiama Jimmy.
    HELLO JIMMY, HO APPENA FINITO DI LEGGERE UNA
    BELLA STORIA SU DI NOI.
    CHE NE DIRESTI DI TORNARE INSIEME ?
    robert, il mio ultimo disco solista é quasi finito, ma se proprio
    vuoi, io ci sono.
    OK JIMMY! INTANTO VATTI A COMPRARE UN LIBRO CHE
    SI INTITOLA 33 ROCK TALES.
    CI VEDIAMO DOMANI.
    Jimmy é contento, molto contento.
    L’album solista aspettera’.
    ADESSO VADO IN LBRERIA pensa E DOPO E’ MEGLIO
    CHE RICORDI DOVE HO RIPOSTO LE CHITARRE

    Mi piace

  3. lucatod 14/05/2014 a 17:35 #

    Mike ti seguo :
    Jimmy Page & Mefistofele ; la storia di un giovane e promettente musicista che sacrifica la sua anima al signore delle tenebre , per ottenere , fama , denaro e potere .
    Il prezzo da pagare è alto . Giunto all’apice del suo splendore , deve fare i conti con il graduale allontanamento dalla realtà , fino ad una terribile solitudine che lo porterà alla rovina .

    Mi piace

  4. Lorenzo Stefani 15/05/2014 a 01:05 #

    Le storie rock sono un filone interessante. Qualche anno fa (nel 2009) ho letto un romanzo fortemente autobiografico di MAURO PAGANI, “FOTO DI GRUPPO CON CHITARRISTA”, molto PFM-oriented, di cui però non mi sembra di aver mai sentito parlare su questo Blog. Qualcun altro l’ha letto? A me è piaciuto.
    Altro racconto rock che penso conoscano in pochi è il libretto di ANDREA DEMARCHI “SANDRINO E IL CANTO CELESTIALE DI ROBERT PLANT” (1998), con personaggi tipo il dj Zoso e il gatto Bron-Yr-Aur; anche questo non mi pare mai commentato sul Blog tirellico. Cito un paio di passaggi, il secondo migliore del primo:
    “Di scrivere però mi va, mi rilassa, e in sottofondo sto ascoltanto il doppio bootleg BONZO AT LAST, con dentro tutto il concerto d’addio del dirigibile alla Eissport Halle di Berlino. Luglio 1980, ma la versione di IN THE EVENING può toglierti ancora il fiato, guarda”.
    “… e io adesso ero lì, in piedi sul cornicione, e la prima cosa che ho pensato era che Bron-Yr Aur se l’era data a gambe, certo, ma per salvarmi m’aveva lasciato la più bella ballata rock di quand’ero ragazzo, THE RAIN SONG. Va be’, il testo diceva solo cazzate sentimentali come ‘questa è la primavera del mio amore’ eccetera, ma lo sai come sono fatto, a me il romanticismo m’ammazza! … Lo so che ti faccio rabbrividire, lo so che certe cose non si dovrebbero neanche pensare, ma io ero in piedi con gli occhi chiusi su quel cornicione d’albergo in rovina e il canto celestiale di Robert Plant m’ha guidato indietro, ché si doveva far visita al me stesso ragazzo. Era a quel me stesso che dovevo ricongiungermi, e la musica lo sapeva molto meglio di chi ti scrive …”.
    Ultima considerazione: leggerò volentieri i 33 RACCONTI ROCK, ma che bello sarebbe stato se in copertina, una volta tanto, invece dei soliti, inflazionatissimi JOPLIN, HENDRIX e COBAIN, avessero piazzato – se proprio volevano considerare solo i passati a miglior vita – BON SCOTT, JOHN BOHNAM e RONNIE JAMES DIO! Oppure – per restare sul divino – il vecchio JON LORD, RANDY RHOADS e, almeno sullo sfondo, il povero ALLEN LANIER, che nessuno se lo fila.

    Mi piace

    • Francesco Boccia 15/05/2014 a 09:16 #

      Ciao Lorenzo,
      ho letto il secondo libro che citi “SANDRINO E IL CANTO CELESTIALE DI ROBERT PLANT” mi piacque molto, devo ricercarlo in uno degli scatoloni in cui conservo ancora i mie libri in attesa del prossimo, ennesimo ed inevitabile trasloco. Se posso aggiungo alla tua lista “black dog” romanzo poliziesco, non ricordo l’autore inglese, in cui gli zeppelin, ed in particolare il primo disco, rimangono sullo sfondo di una storia relativa ad una indagine per omicidio.

      Mi piace

    • mikebravo 16/05/2014 a 19:27 #

      Ho ordinato il libro di SANDRINO a IBS assieme ad altri 2
      libri sui led.
      Ignoravo l’esistenza del libro e ti ringrazio per averlo citato.
      Presso IBS 33 racconti rock non è ancora disponibile.

      Mi piace

  5. mikebravo 15/05/2014 a 08:55 #

    Io ho acquistato di recente 2 libri che devono essere racconti e
    che non ho ancora letto.
    SUZIE LED ZEPPELIN AND ME e LA GRANDE RAPINA AI LED ZEPPELIN.

    Mi piace

  6. timtirelli 15/05/2014 a 10:29 #

    Ho letto …IL CANTO CELESTIALE e SUZIE I LZ AND ME…molto carini entrambi. Non ne ho mai parlato perché sono usciti molto prima ella nascita del blog. Ho letto anche BLACK DOG ma l’ho trovato noiosetto.

    La copertina di 33 RACCONTI ROCK è bruttissima, mi chiedo ancora come si possa arrivare a degli obbrobri del genere…

    Mi piace

  7. Beppe R 16/05/2014 a 18:10 #

    La copertina? Mi sembrano tre nobili teste pronte a cadere su una ghigliottina a forma di chitarra…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: