OH JIMMY – The Jimmy Page Fanzine n.15 – June 1989

19 Nov

ITALIAN

Vederlo così, in PDF, il numero non rende, ma averlo tra le mani mi fa esclamare “però!”. La carta con una grammatura più sostanziosa, l’impaginato grafico (ricordate che siamo nel 1989) a cura del caro DOM GIARDINI, gli articoli a firma di fan competenti e svegli. Mica male davvero. Al mio inglese assai modesto si contrappone quello dei collaboratori americani e inglesi. SUSAN HEDRICK che segue l’OUTRIDER tour, STEVE JONES (quello di Manchester) che recensisce il libro LED ZEPPELIN HM PHOTO BOOK, SHARON THOMAS (della FIRM fanzine) che ci presenta i testi di PRESENCE (e come dico ogni volta, per quegli anni non erano cose da poco), ADALBERTO COLTELLUCCIO che ci parla da par suo di LITTLE GAMES, CHRISTIAN PERUZZA che ci racconta (in francese) delle peripezie di un fan dei LZ a Parigi, ancora SHARON THOMAS con riflessioni sul suo anno passato nel nome del Rock, di nuovo SUSAN alle prese con i bootleg, BOB BARLOW che medita sull’OUTRIDER tour.

Mi rendo conto che c’è poco italiano, ma per sopravvivere la fanzine dovette aprirsi ad altri mercati. Giugno 1989, OH JIMMY 15, oh yes.

Jimmy Page 1988

(broken) ENGLISH

If I look to it, in a PDF file, the issue does not shine, but having it in my hands makes me exclaim “not bad at all”. The type of the paper, the graphic computer work (remember that we are in 1989) courtesy of old dear DOM GARDINI, the articles written by competent fans. Not bad, really. My very modest English and the one of the American and British collaborators. SUSAN HEDRICK who follows the OUTRIDER tour, STEVE JONES (to Manchester) who reviews the LED ZEPPELIN HM PHOTO BOOK, SHARON THOMAS (of the FIRM fanzine) who presents the lyrics of PRESENCE (and as I say every time, for those years printed lyrics were important here in Italy), ADALBERTO COLTELLUCCIO who tells us his view of LITTLE GAMES, CHRISTIAN Peruzza who tells us (in French) the adventures of a LZ fan in Paris, SHARON THOMAS again with her reflections on her year in the name of Rock , SUSAN with the news about bootleg, BOB BARLOW who meditates about the OUTRIDER tour.

I realize that there is little written in Italian, but the fanzine had to open up to other markets to survive. June 1989 15 JIMMY OH, oh yes.

FILE PDF:

OH JIMMY N15

OH JIMMY N15

7 Risposte to “OH JIMMY – The Jimmy Page Fanzine n.15 – June 1989”

  1. mikebravo 20/11/2014 a 08:11 #

    Un bel numero davvero,Tim!
    Anche se il notevole spazio dedicato a plant viola la rigida deplantizzazione.
    Ma a pensarci bene, magari allora i rapporti tra i due erano migliori ma
    il risultato lo stesso.
    in questi giorni ho ascoltato molto l’album uscito a settembre.
    In fin dei conti é un proseguimento della linea tracciata da unledded e walking.
    Credo che anche allora fosse il cantante a tirare i fili.
    Plant puo’ piacere o no,ma ha sicuramente sviluppato una capacita’
    compositiva notevole.
    Ed almeno due canzoni, la 4 e la 10 del cd, mi fanno pensare che se i led
    del 2014 suonassero cosi’, non mi dispiacerebbero.
    E’ chiaro che il mio é un discorso nostalgico perché quando sento la voce
    di plant con una chitarra elettrica, mi piace sempre pensare che sia page
    a suonarla.

    Mi piace

  2. bodhran 20/11/2014 a 10:16 #

    Si, bel numero con copertina spettacolare!
    La deplantizzazione è stato però un processo successivo, all’epoca c’era un buon equilibrio, e all’epoca la musica arrivava da entrambi i fronti della coppia PP.

    Mi piace

  3. lucatod 20/11/2014 a 11:17 #

    Grazie per aver messo a disposizione anche questo numero , come sempre molto interessante .

    Io ho cominciato ad apprezzare nuovamente Robert Plant dopo la reunion alla O2 , quando ha rifiutato di rimettere insieme la band sono stato molto sollevato . Sarebbero stati i Celebration Zeppelin . Meglio lasciare le cose come stanno .
    Può risultare antipatico per questo suo modo di pigliare per il culo la leggenda Zeppelin , ma credo che in certo senso faccia pure bene , d’altro canto , con i nuovi remasters , JP sta pigliando per il culo noi fans .

    Mi piace

  4. mikebravo 21/11/2014 a 08:51 #

    Alla mia eta’ confesso che vedere i 3 ragazzi insieme in concerto anche
    come jones, page & plant, oppure i due ragazzi anche come page & plant,
    oppure solo page con chicchessia suoni il basso e la batteria, magari
    con un cantante, ma non necessariamente, mi piacerebbe molto.
    Un disco di page con musica nuova sarebbe il massimo.
    Allo stato attuale delle cose , pero’, la cosa piu’ vicina ai led zeppelin
    resta plant in studio e dal vivo.
    Anche lui non durera’ in eterno.

    Mi piace

  5. mikebravo 21/11/2014 a 13:52 #

    Se é vero che celebration day é stato proiettato nelle sale nell’ottobre 2012
    ( quanto tempo é passato!?! ), oggi 21 novembre 2014 ho scartato la mia copia
    in cd del concerto ed ho sparato il primo disco in macchina.
    Qualcuno dira’ : ERA ORA!!!!
    Ma ogni cosa ha il suo tempo…..
    L’effetto ? Ottimo!!!!
    Ora, per una quindicina di giorni, led zeppelin annata 2007.
    Volume naturalmente al massimo.
    Trattasi di metallo pesante ( e pregiato ).

    Mi piace

  6. lucatod 21/11/2014 a 14:12 #

    Ieri sera tornando a casa sono passato da mediaworld e ho comprato le deluxe di IV e HOTH . Eccitazione al minimo , le confezioni sono belline , le sto prendendo solo per quello . I bonus li ho già sentiti sul web , inutili . Pronto per le prossime uscite !

    Celebration Day più che ascoltarlo , lo guardo a pezzi sul dvd mentre i cd non li metto mai (una volta) . Però trovo alcuni pezzi davvero notevoli , in particolare In My Time.. e Kashmir . Poi torno a rispolverare la roba d’annata .

    Mi piace

  7. mikebravo 22/11/2014 a 08:43 #

    Invece ieri é stato il mio primo ascolto dopo il film.
    In auto, a volume sparato, cosa volete che vi dica, ho subito pensato
    MA CHI, CHI, E’ PIU’ GRANDE DI LORO ?
    E nonostante qualche assolo non al massimo, ho chiesto scusa a jimmy
    di aver dubitato di lui.
    Jimmy, SE TORNI A SUONARE COME HAI SUONATO NEL 2007,
    vai alla grande per me!
    E per ora ho ascoltato solo il primo disco……..
    E per celebrare il celebration day ho comprato un libro appena uscito,
    LED ZEPPELIN ’71 la notte del vigorelli.
    Pur non avendolo letto, é sicuramente un libro unico, su un evento
    unico, un evento italiano mai trattato a fondo dai biografi.
    Una bella idea da parte dell’autore, una bellissima idea.
    Tenendo conto che nel campo dei libri sul gruppo escono titoli
    ingannevoli con copertine ingannevoli del tipo LED & ZEPPELIN
    che non c’entrano un cavolo con la band, credo che l’autore abbia
    avuto un’ idea alla cesare ragazzi.
    Anche se dubito che nel 1971 fosse la’, data l’eta’.
    Qualche mio compagno di liceo ando’.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: