CLASSIX! N.4 – novembre 2004 (JIMI HENDRIX)

21 Ago

Inizio anni duemila, grazie a GIANNI DELLA CIOPPA comincio a scrivere su di una nuova rivista musicale, CLASSIX!, guidata da FRANCESCO PASCOLETTI. Questo il mio articolo su JIMI HENDRIX apparso sul n.4 (della nuova serie) nel novembre del 2004

FILE PDF:

CLASSIX! N4 (NUOVA SERIE)

CLASSIX! N4 (NUOVA SERIE)

7 Risposte to “CLASSIX! N.4 – novembre 2004 (JIMI HENDRIX)”

  1. the best guitar in Zianigo.....maybe 21/08/2015 a 19:41 #

    La JHE ha un grande successo al festival di Monterey. Invece di sfruttare il momento e andare in giro per gli States (là dove ci sono i “soldi” come detto dagli Zeppelin) se ne va in scandinavia ( ma anche i primi Zeppelin), a Parigi ecc. Mi ha incuriosito questo. Ma forse era per onorare precedenti contratti…

    Mi piace

  2. Tom 22/08/2015 a 09:16 #

    Jimi, luminosissima cometa…. indicò perfino a tre Magi venuti da lontano la via per trovare un bimbo in fasce in una mangiatoia con bue ed asinello….Tom

    Mi piace

    • Tom 22/08/2015 a 09:18 #

      Ottimo articolo, Tim, cinque stelle.

      Mi piace

      • timtirelli 22/08/2015 a 19:53 #

        Grazie Tom. Rileggerlo dopo tanti anni mi ha sorpreso, ogni tanto qualcosa mi riesce abbastanza bene.

        Mi piace

  3. mikebravo 23/08/2015 a 19:08 #

    Articolo approfondito e veramente buono.
    Vero che beck e clapton non hanno mai dimenticato jimi.
    Anche nell’ultimo live del 2015 jeff sembra citarlo.

    Quello che puo’ rappresentare ancora oggi per la chitarra elettrica?
    Jimi ha vissuto 27 anni ma nessuno ha lasciato ai posteri tanta
    musica registrata.
    Aveva messo tutto il suo denaro negli Electric Lady Studios che
    gli fornivano la prova che il suo talento l’aveva ripagato e gli
    aveva consentito di creare un luogo per fare cio’ che amava
    nella vita sopra ogni cosa.

    L’ascolto recentissimo di THE CRY OF LOVE su cui sono
    andato in fissa, orientera’ i miei prox acquisti.
    EZY RYDER in quest’ultimo mese l’ho ascoltata decine di volte.
    Un pezzo cosi’, pubblicato postumo,é un pezzo eccezionale.
    In una bobina del novembre 1969 vi é gia’ un accenno.
    Dato che non si arrivo’ ad un master, sulla scatola venne posta
    la scritta OUTAKES.
    Ezy rider viene ripresa ancora a meta’ novembre con cox e miles.
    Produttore alan douglas.
    Studi RECORD PLANT.
    Quel 17 novembre 1969 al termine della session, jimi visita lo studio
    B dove LESLIE WEST sta registrando per i mountain lla canzone
    MISSISSIPI QUEEN.
    I 2 jammarono e Jimi ando’ a vedere i mountain al Fillmore East
    sedendosi di fianco alla madre di corky laing.
    i mountain si accorsero solo nel corso del concerto che lui era li’.
    Ezy rider viene ripresa a dicembre.
    Verra’ finita solo l’anno dopo agli electric lady studios e suonata
    anche in concerto.

    Prox mio acquisto RAIMBOW BRIDGE……………………

    Mi piace

  4. mikebravo 18/09/2015 a 10:23 #

    Spesso si compiono errori in gioventu’ che in eta’ avanzata ti possono
    salvare la vita.
    Ammetto di essermi perso nella scia del dirigibile per decenni e di aver
    trascurato qualche grande.
    Ora che le deluxe editions mi hanno lasciato in mare aperto,
    ora che i vecchi gruppi di rock duro come acdc, vanhalen, scorpions, etc
    non li riesco piu’ a riascoltare,
    ora che l’immagine di page si é sbiadita ai miei occhi,
    ora é giunto il momento di iscriversi a corsi di recupero.

    Corsi di recupero del tempo perduto.
    Fortunatamente, dico ora, perchè ho tanto, tanto da ascoltare di Jimi.

    Partito da cry of love con la stupenda ezy rider, ora sto imparando a
    memoria il live della banda degli zingari che contiene MACHINE GUN
    che per me é stata un’ enorme sorpresa.
    Machine gun mi ha lasciato di stucco.Eccezionale!
    Registrata la notte a cavallo tra il 1969 e il 1970, ispirata alla guerra
    in vietnam, durante l’esecuzione jimi esibisce alla grande il suo
    repertorio di grande solista, alternando luci e ombre, per dirla alla
    page, ovvero assoli veloci a momenti rallentati ad effetto.
    Infatti la lunga tirata di jimi mi ha ricordato le lunghissime dazed and
    confused di page.
    Niente archetto, ma tutti gli effetti che una tecnica magistrale gli
    consentiva.

    Ora in cry of love 2 canzoni come ezy ryder e angel.
    Nel live ufficiale machine gun e altre canzoni da scoprire.

    Corsi di recupero in corso.
    Grazie al fatto che da giovane ho trascurato Jimi.

    Mi piace

  5. mikebravo 18/09/2015 a 11:46 #

    Ah, perdonatemi, il mio intervento é caduto per caso il 18 settembre.
    Oggi sono 45 anni dalla sua morte.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: