BAD COMPANY NEWS

31 Ago

ITALIAN / ENGLISH

Riguardo la BAD COMPANY ci eravamo lasciati alla fine di aprile e a metà maggio con le recensioni delle belle deluxe edition dei primi due album. Ricorderete senza dubbio il giudizio assai positivo circa queste prime ristampe con materiale aggiuntivo, non poteva essere altrimenti visto il coinvolgimento – nella scelta del materiale bonus – di DAVID CLAYTON, fan illuminato, amante e studioso della galassia FREE-BAD COMPANY, nonché mio amico di lunga data.

Le ultime notizie danno in uscita per ottobre un nuovo best of  intitolato Rock ‘n’ Roll Fantasy: The Very Best of Bad Company. Come dice lo stesso CLAYTON, non è esattamente un best of, bensì una raccolta di singoli (con un paio di rarità). PAUL RODGERS poi ha messo il veto su due ulteriori pezzi, uno dei quali inedito (immagino sia quel HIGHWAY ROBBER già cassato dalla deluxe edition di STRAIGHT SHOOTER).

Ci si chiede come mai esca una compilation di questo tipo invece di continuare con le deluxe edition dei rimanenti quattro album… chissà, forse alla RHINO pensano che magari un articolo come questo possa funzionare da teaser per le prossime ristampe che dovrebbero (e qui usiamo il condizionale) continuare ad uscire dal prossimo anno.

Staremo a vedere.

Bad Company

Bad Company

Questa la track list di Rock ‘n’ Roll Fantasy: The Very Best of Bad Company:

“Can’t Get Enough” (Single Edit)
“Bad Company”
“Movin’ On”
“Ready for Love”
“Easy on My Soul” (Alternate Version)*
“Good Lovin’ Gone Bad”
“Feel Like Makin’ Love”
“Shooting Star”
“Weep No More”
“See the Sunlight” (Alternate Version)*
“Live for the Music”
“Simple Man”
“Honey Child”
“Run with the Pack” (Single Edit)
“Burnin’ Sky”
“Rock ‘N’ Roll Fantasy”
“Rhythm Machine”
“Gone, Gone, Gone”
“Electricland” (Single Edit)

* = previously unreleased.

Bad Company

(broken) ENGLISH

Regarding BAD COMPANY here on the blog we wrote at the end of April and mid-May the reviews of the beautiful deluxe editions of the first two albums. You will remember undoubtedly the very positive appraisal about these reissue with additional materials, and it could not be otherwise given the involvement – in the selection of bonus material – of DAVID CLAYTON, enlightened and dedicated fan of the FREE-BAD COMPANY galaxy, as well as my longtime friend.

The latest news say that in october a new best of titled Rock ‘n’ Roll Fantasy: The Very Best of Bad Company will be released. As CLAYTON himself says, it is not exactly a best of, but rather a collection of singles (with a few rarities). PAUL RODGERS then vetoed two more pieces, one of which unpublished (I guess it is  HIGHWAY ROBBER, a unheard song already quashed on the deluxe edition of STRAIGHT SHOOTER).

One wonders why to release a compilation of this type instead of continuing with the deluxe editions of the remaining four albums… who knows, maybe the RHINO label thinks that maybe an article like this can act as a teaser for the next reissues that should (and here we use the conditional) continue to come out next year.

We’ll see.

15 Risposte to “BAD COMPANY NEWS”

  1. lucatod 31/08/2015 a 11:51 #

    Io ho acquistato solo la deluxe del primo album , per Straight Shooter aspetto l’occasione di beccarlo da qualche parte . Secondo me queste riedizioni deluxe potrebbero finire con i primi due album , probabilmente la Rhino ha investito solo sui capitoli più famosi della band . In genere queste operazioni mirano ai best sellers (Pink Floyd , Fleetwood Mac , The Who ..) .

    Mi piace

    • timtirelli 31/08/2015 a 12:37 #

      Da quel che so Luca, la casa discografica voleva vedere come andavano le prime due e poi vedere se continuare con le altre. BAD CO e STRAIGHT SHOOTER hanno movimentato un minimo le classifiche di BILLBOARD, nulla di rilevante, ma probabilmente sufficiente per far sì che anche i rimanenti album siano presi in considerazione per il trattamento deluxe. Speriamo

      Mi piace

  2. Massimo 31/08/2015 a 11:53 #

    Caro Tirelli ogni tanto vedo sul blog tracce sporadiche di uno dei migliori giornalisti nell’ ambito musicale italiano, almeno per il sottoscritto, il bravo e anticonformista Beppe Riva, per non parlare di Trombetti, gli unici che rispetto anche perche’ sul resto la penso come F. Zappa, se non ci sono si vive benissimo ugualmente, almeno in Italia dove dilagano dei saputoni radical chic totalmente inconsistenti.
    Puoi invitarli a partecipare più attivamente al blog?
    Mi piace, lo leggo ma e’ un po’ monodimensionale.
    Se sei appassionato di musica non si vive solo di riedizioni Led Zepp o Bad Company..
    Il rock forse e’ morto, ma Page e’ morto e sepolto compositivamente da secoli.
    E’ molto piu’ dignitoso Plant, l’ ultimo album non e’ affatto male, poi c’è altra roba in giro con altrettanto talento, basta aprire le orecchie e si sente qualcosa di carino non solo in ambito rock, hard o metal.
    Saluti

    Mi piace

    • timtirelli 31/08/2015 a 12:34 #

      Ciao Massimo, come ripeto ad ogni occasione, questo non è un blog (solo) musicale. E’ un blog personale. Fosse un blog dedito alla musica capirei il tuo punto di vista, ma visto che è qualcosa d’altro non mi faccio problemi sei i soliti 4/5 nomi fanno spesso capolino.D’altra parte non mi dispiace nemmeno dare spazio ad artisti che in Italia spazio non ne hanno. Chi è che sul territorio nazionale parla di BAD COMPANY, RICK DERRINGER o JOHN MILES, ad esempio?

      Io sono appassionato di musica, non vivo solo di riedizioni di LZ e BC, ma se escono ne parlo diffusamente. Per la parte musicale (e non solo, te lo concedo) questo è senza dubbio un blog LED ZEPPELIN & RELATED oriented, nessun problema ad ammetterlo. Sarà anche monodimensionale, ma non era nelle mie intenzioni farlo diventare una “testata” di (pseudo) giornalismo musicale a tutto tondo, per quello temo dovrai rivolgerti altrove.

      Per quanto riguarda i due nomi di giornalisti da te citati, siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Non la penso come te invece circa la famosa affermazione di Zappa, affermazione che trovo superficiale, perché è vero che tanti scribacchini Rock fanno pena, ma tanti altri sono penne di alto lignaggio, capaci di prosa sopraffina e di pensieri musicali profondi. Questo capita in ogni campo. Le generalizzazioni non mi sono mai piaciute.

      Non chiederò a GCT e BR di partecipare più attivamente per il semplice motivo che l’ ho già fatto tante, troppe volte. Entrambi sanno che le loro riflessioni musicali saranno sempre ben accette qui sul mio blog, ma – sebbene siano amici con i quali ho una certa confidenza – non voglio diventare fastidioso. Quello che posso fare e invitarli a leggere il tuo commento. L’ultima volta che ho toccato l’argomento con Beppe, mi ha detto che non aveva scordato l’invito a scrivere un pezzo sui 25 migliori AOR album, come qualche lettore aveva chiesto. Vedremo un po’.

      Grazie per il commento. Spero vorrai rimanere ugualmente con noi.

      Mi piace

  3. Beppe R 03/09/2015 a 20:51 #

    Ciao Massimo, mi sento in dovere di intervenire confermando le parole dell’amico Tim, che deve essersi stufato di chiedermi di scrivere qualcosa, anche episodicamente, per il suo Blog. Sono ormai dieci anni che ho rinunciato a collaborazioni a riviste musicali, con pochissime eccezioni, eppur non vi siete scordati di me…grazie, fa piacere. La mia passione per il rock è tuttora intensa, ma la vivo in modo più riservato, parlandone con amici, a dispetto di chi sostiene che restavo incollato alle mie poltroncine (quali? Mai stato un parlamentare…). Quando ho capito che non c’erano più le possibilità di esprimermi senza troppi condizionamenti, ho smesso di mia iniziativa, visto che per campare faccio altro. E non mi interessava fare interviste agli artisti “in promozione”. Credo che il Blog di Tim (giustamente un blog personale, come lui dichiara) non abbia bisogno di “extravaganza” come qualche battuta del sottoscritto o del Vate Viareggino che citi. Leggendo Tirelli, rimango colpito dalla sua ferrea competenza nelle tematiche rock predilette e per altri versi dalla sua sensibilità umana. E’ questa la vera natura di TT.com. Per quanto mi riguarda, avendo abbandonato una pista, non è facile tornare a percorrerla. Ritengo anche che questo mio “abbinamento” tirato in ballo da un po’ di appassionati con GC Trombetti non sia opportuno, per differenze molto evidenti fra i due soggetti ma soprattutto per non irritare ulteriormente il Superfan di Zappa, che certamente è più bello, bravo, intelligente (come il suo Maestro). Io invece sono stato un creatore di esseri abominevoli…Fosse proprio così, considerando la mia devozione per HP Lovecraft! Saluto con simpatia tutti gli assidui lettori del Blog. Non c’è bisogno che lo ribadisca io, ma sostenete sempre il nostro Tim! P.S.: Se riuscissi ancora a buttar giù qualcosa, lo troverete qui…

    Mi piace

    • Lorenzo Stefani 04/09/2015 a 17:56 #

      Caro Beppe,
      vediamo se riesco a titillare la tua musa rock ed a spingerti a scrivere qualcosa con questo elenco (già noto a Tim) di cose – musica, film ed altro – che mi aiuteranno ad affrontare l’inizio dell’anno lavorativo:
      1. il nuovo album di Chris Cornell, “Higher Truth” (prevalentemente acustico, in uscita il 18 settembre) e la speranza che il relativo tour possa toccare l’Italia, nei prossimi mesi: il primo singolo, “Nearly Forgot My Broken Heart” (https://www.youtube.com/watch?v=zpMfZPAc1kg), mi piace parecchio;
      2. il nuovo album dei Winery Dogs, in uscita il 2 ottobre: si chiama “Hot Streak” e il primo singolo, “Oblivion”, è promettente: basso, batteria e chitarra a mille, con la voce calda e grintosa di Richie Kotzen (https://www.youtube.com/watch?v=rtGRpKULeao). Anche qui, speriamo che il tour tocchi l’Italia: non me li voglio perdere;
      3. il nuovo album degli Iron Maiden, “Book of Souls”, di cui dicono un gran bene (ma il primo singolo, “Speed of light”, suona un po’ banalotto, e il disco dovrebbe contenere chilometriche galoppate lunghe fino a 18 minuti di metal pseudo-progressive che potrebbero rivelarsi una palla micidiale): in questo caso è certo che non mancheranno tappe italiane mega-tour, con tanto di Boeing 747 pilotato dallo stesso Bruce Dickinson (non rientrano tra i miei gruppi preferiti ma stavolta forse vale la pena andarli a sentire, giusto prima che vadano in pensione);
      4. il concerto di Glenn Hughes a Milano del 15 settembre (Legend Club), con la chitarra di Doug Aldrich (ex Dio e Whitesnake) al suo fianco; il vecchio Glenn – pur se spesso sopra le righe nell’approccio vocale – rimane uno dei sessantenni più incredibilmente in forma, con un’estensione da paura ed una grinta che molti ventenni si sognano (e poi sembra si sia finalmente tolto la ridicola cresta
      giovanilistica che si era eretto a forza di gel al centro della zucca);
      5. il concerto dei Blackberry Smoke del 22 ottobre a Milano (Alcatraz), dopo i successi degli ultimi due album e forti del seguito ormai consolidato negli USA ed in Europa;
      6. il nuovo film fantascientifico di Ridley Scott, “Sopravvissuto: The Martian” con Matt Damon (http://www.badtaste.it/2015/08/26/sopravvissuto-the-martian-matt-damon-e-il-pianeta-rosso-nel-nuovo-poster/140416/), nei cinema dal 1 ottobre. Il regista di Alien e Blade Runner solitamente non delude.
      7. il film “Everest”, nei cinema dal 24 settembre (http://www.mymovies.it/film/2015/everest/), basato sulla spedizione da incubo sull’Everest del 1996 e sul libro “Aria sottile”.
      8. la certezza che a novembre arriveranno le caldarroste.
      Ricordo che in passato hai fornito il tuo autorevole endorsement a certe mie prese di posizione a favore di Hughes e Cornell, aiutandomi così a farmi largo tra Yes, EL&P e King Crimson, che a volte tengono banco su questo blog ma tra i quali non mi muovo con disinvoltura.
      Se non sono riuscito a smuoverti con questi spunti, forse troppo mainstream per i tuoi gusti, potresti almeno farci sapere cosa ne pensi dell’ultimo album dei Kadavar, una occult / stoner / heavy / psych band tedesca con forti influenze sabbath (da te sicuramente monitorata): ho preso – usato – il loro album “Abra Kadavar”, ma da poco hanno fatto uscire “Berlin” e mi domando se valga l’acquisto: i parere sono discordanti.
      Ciao, fatti vivo che ci contiamo!

      Mi piace

      • Lorenzo Stefani 06/09/2015 a 22:23 #

        Aggiungo la segnalazione di un altro concertino interessante, anche perché stranamente il mini tour fa tappa a Modena (sono lontani gli anni in cui all’ombra della Ghirlandina si esibivano AC/DC, Pink Floyd, Guns & Roses ecc.): Rich Robinson, ex chtarra dei Black Crowes – di cui è stato fondatore insieme al più celebre fratello Chris, uno dei miei cantanti preferiti – viene nella mia città venerdì 16 ottobre al Mr. Muzik Off.
        Il Southern Rock non mi sembra il genere preferito di Beppe Riva, ma un suo commento sull’album di Rich Robinson (“The Ceaseless Sight”, che ho ascoltato su YouTube e mi è parso un disco onesto) sarebbe benvenuto.

        Mi piace

  4. timtirelli 03/09/2015 a 22:13 #

    Beppe è sempre gentile nei miei confronti, arrossisco un po’ perché so che è sincero, che scrive quello che davvero pensa. Qualcuno potrà pensare che ci scambiamo troppi complimenti, forse è così, ma se sono sinceri e scevri da adulazioni fini a se stesse posso anche rischiare di pubblicarli.

    Beppe sbaglia su un punto: il blog avrebbe bisogno di “extravaganza e di qualche sua battutua”, altroché. Maggior esperienza del sottoscritto, maggior cultura musicale, prosa sopraffina, qualsiasi blog o testate beneficerebbe enormemente della sua firma. Io ci spero sempre, non soltanto per il blog, ma per il Rock scritto in generale e per le legioni dei suoi ammiratori.

    Abbiamo altri amici tra i giornalisti musicali (DONATO ZOPPO e GIANNI DELLA CIOPPA in primis) ma loro continuano ad essere molto attivi sul panorama nazionale. RIVA e TROMBETTI invece si sono defilati, ed è un vero peccato.

    Mi piace

  5. bodhran 03/09/2015 a 22:46 #

    Mi associo all’osservazione di Tim. Una “pluralità” di pareri da parte di esperti credo che farebbe bene al blog ma soprattutto a noi lettori, o almeno a me. Se posso scegliere preferisco avere più suggestioni, se variegati ancora meglio. Se questo blog può fare da collettore anche di punti di vista diversi, non contrapposti ma complementari ben venga! Non può che allargare gli orizzonti delle nostre orecchie. E sarà anche vero che scrivere in un giornale può significare dover fare fastidiosi compromessi, ma è un peccato che di questa assoluta libertà che è la rete ne “approfitti” uno come me e non Beppe Riva. Ecco, in soldoni, mi pare uno spreco e un peccato per noi, che “la mia passione per il rock è tuttora intensa, ma la vivo in modo più riservato, parlandone con amici”. Se la cerchia degli amici comprendesse anche i lettori di questo blog io ne sarei felice.

    Mi piace

  6. Lalli 03/09/2015 a 23:01 #

    E’ sempre bello approdare al blog, magari di sera, e trovare un commento di Beppe Riva. Stimola i pensieri. …E questo è sempre estremamente piacevole. Altrettanto bello e istruttivo è vederlo dialogare con Tim e gli altri ragazzi del blog. Ti aspettiamo più spesso. Grazie Beppe. :-)

    Mi piace

  7. Lalli 03/09/2015 a 23:28 #

    Ti aspettiamo più spesso = Speriamo di leggerti più spesso. Non so più scrivere. Notte :-)

    Mi piace

  8. Paolo Barone 04/09/2015 a 01:01 #

    Sarebbe veramente bello leggerti di più su questo Blog, Mr Beppe R.
    E chissa’, magari proprio con qualcosa sul nostro amato visionario di Providence…Uno dei più grandi scrittori americani di tutti i tempi, e un influenza enorme sulla nostra musica.

    Mi piace

  9. Frank Romagnosi 06/09/2015 a 20:12 #

    Di norma la musica va suonata ed ascoltata. Ho sempre invidiato chi di musica riesce anche a scrivere senza produrre le solite banalità. Avere la capacità lessicale e culturale di trasmettere ai lettori le sensazioni che provi ascoltando la musica non è da tutti.
    Poi scrivi di un artista, ma mettendoci del tuo rischi di diventarlo tu stesso e di essere poi preso un po a riferimento.
    Ho letto sempre volentieri gli interventi di G. C. Trombetti e di Beppe Riva e spero ancora di leggerne. Di stampa musicale ormai non è rimasto molto e il Blog del Tirelli ne fa un po le veci.
    Certo che di questo mi pare sia difficile poi vivere e i nomi sopra citati penso lo possano confermare. E quindi non resta che farlo per passione come da ormai qualche anno sta facendo il nostro Tim con nostra grande riconoscenza.

    Mi piace

  10. Massimo 07/09/2015 a 11:21 #

    Ciao Tim, scusa ma ho visto la mail solo ora.
    Ringrazio te e Beppe per le cortesi risposte, invito il buon Riva pero’ a non sottovalutarsi e a osservare la reazione che si e’ creata. Il mio era solo un invito, anche se comprendo che col passar del tempo le priorita’ cambiano, ne sò qualcosa, ci mancherebbe!
    Mi è venuto in mente di scrivere quando ti ho visto con la t- shirt (fantastica) dei Black Sabbath a Lisbona, tra l’ altro ero anch’ io lì a maggio.
    Il blog l’ ho scoperto casualmente, perche’ ho riconosciuto in Tim l’ autore di un bel libro sui Led Zeppelin che avevo letto molti anni fà.
    Non sono un fan dei blog, se lo leggo è perche’ lo trovo nella sua intelligente semplicita’ interessante e in linea con alcuni dei miei interessi. Beh non proprio tutti, sono della Juve.
    Un salutone a tutti.

    Mi piace

  11. Beppe R 07/09/2015 a 15:59 #

    Lorenzo, non riesco a rispondere esaurientemente al tuo lungo e documentato intervento, se ti basta accontentati di qualche osservazione “volante”…Ai tempi di Alien e Blade Runner andavo spessissimo al cinema, attratto in particolare da film di quel genere. Negli ultimi anni però mi limito a guardarli su Sky e non posso certo considerarmi un appassionato, anche perché da tempo noto uno spreco di effetti speciali computerizzati che rendono tutto più pacchiano ed esagerato. Certamente Ridley Scott è un grande regista e merita la nostra ammirazione. Sarei stato entusiasta di vedere la trasposizione cinematografica dell’insuperabile racconto di Lovecraft (si, ancora Lui!) “At The Mountains Of Madness” da parte del regista messicano Guillermo Del Toro, ma purtroppo il progetto è stato abortito per l’impossibilità di reperire un budget degno della spettacolare invenzione narrativa.
    Per quanto riguarda i Kadavar, riconosco di non averli ascoltati molto, pur apprezzandone l’indole e lo stile. Forse saprai che sono stato un accanito fautore dello stoner rock e del doom a livello di carta stampata. Il problema di questi generi musicali è che pur essendo impressionanti a livello di sound (come dimenticare mostruosi riffs di Kyuss, Sleep o Electric Wizard?) lo sono assai meno a livello di riconoscibilità e di appeal melodici. Quante canzoni abbiamo memorizzato a distanza di anni in questo ambito? Di primo acchito penso a “Vampyre Love” dei Pentagram, a vari titoli dei Monster Magnet, che sono stati la miglior combinazione possibile fra astro-divagazioni superheavy e qualcosa di orecchiabile, ma non tantissimo altro…Eppure gli iniziatori di tutto ciò, i Black Sabbath, avevano un’inconfondibile identità melodica, mai travolta dalla loro stessa valanga sonica. Forse anche i Kadavar devono fare i conti con queste riserve, ma l’imminente “Berlin” magari mi smentirà.
    Per quanto riguarda Chris Cornell, lo reputo un grande cantante; molti appassionati di classic rock si sono avvicinati ai Soundgarden con diffidenza, però all’uscita dell’album “Badmotorfinger”, l’esplosiva “Rusty Cage” polverizzava qualsiasi ragionevole dubbio.
    Infine, volevo dire a Massimo che non mi sottovaluto affatto, tutt’altro, ma non mi piace apparire invadente o arrogante e Tim lo sa benissimo. Sei della Juve? Non c’è problema, nelle ultime stagioni eravate la squadra più forte ed avete vinto. Stavolta noi speriamo di fare un po’ meglio (il che non sarebbe propriamente un’impresa…) e di darvi filo da torcere, però non è il caso di trasformare il calcio in una guerra civile; bisognerebbe che molti smorzassero un po’ i toni, in certi casi davvero disgustosi.
    Un grande saluto a tutta la (cattiva) compagnia…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: