25 years gone … Mother Mary

23 Mag

25 anni senza la propria madre non sono esattamente uno scherzo, a pensarci si rischia di perdere l’equilibrio. 25 anni senza il nastro che teneva legati alla terra, senza le parole piene di giudizio e saggezza che servirebbero nei momenti bui, senza poter farle vedere che uomini siamo diventati, senza poterle farle conoscere le persone care che sono entrate nella nostra vita.

Ogni anno mi dico che devo evitare di scivolare nel sentimentalismo da strapazzo, di sprofondare nella tristezza, di incappare nella solita ragnatela della retorica, ma poi il mio essere uomo di blues non mi permette niente di tutto questo. Anche se non voglio quando si avvicina il 23 maggio un groppo alla gola inizia a prendermi alla sprovvista, cerco di distrarmi, di non pensarci, di resistere ma poi soccombo. Allora, se sono al lavoro mi chiudo in ufficio, se sono a casa mi barrico nello studiolo, e mi commuovo … più come un ragazzino che un uomo maturo.

Ci si mettono anche i quotidiani, dato che mia madre morì lo stesso giorno e alla stessa ora di Giovanni Falcone; nei giorni precedenti al 23 iniziano ad apparire (giustamente) articoli e retrospettive sul grande magistrato, così anche non volendo collego continuamente le due cose.

E allora sfoglio l’album delle foto, la vedo allegra a 19 anni a Cattolica di Rimini, la guerra era finita, la sua famiglia stava bene, suo padre Fernando – partendo da un taxi comprato nel 1922- nel 1948 era arrivato ad avere 7 corriere e così i torpedoni delle Autolinee Imovilli rollavano lungo le strade della Regium Lepidi County arrivando, negli ultimi anni, fino alla riviera adriatica. Poi il nonno morì a 53 anni e tutto finì.

Mother Mary Cattolica (RN) 1948

La guardo intorno ai ventinove anni mettersi in posa per la classica foto (che le fece fare Brian, mio padre) … di lì a poco si sarebbero sposati.

Mother Mary 1958 circa

La vedo tenermi per le braccia e iniziare a farmi fare qualche passo, io a 8 mesi e lei felice, nella casa dove abitava la famiglia di mio nonno Ettore, padre di Brian, ad Arceto (frazione di Scandilius) in via Ca’ Del Diavolo (altro segno blues… dopo essere nato in una stazione ferroviaria, nel giorno del solstizio d’inverno, mi mancava giusto il nonno che abitasse in via Ca’ Del Diavolo).

Tim & Mother Mary – Via Ca’ Del Diavolo, Arceto (RE) primi anni sessanta

Poi la vedo via via accompagnarmi nella crescita, chiamarmi affinché io – a due anni – non rovinassi i gerani di mia nonna Anita, io – adolescente – e lei abbracciati al Lido Di Pomposa durante le vacanze, io – poco più che ventenne – e lei insieme alla mia prima Gibson Les Paul, fino ad una delle ultime foto, io e lei nel settembre del 1991 qualche mese prima che se ne andasse.

Tim & Mother Mary settembre 1991

Vorrei tanto che allora fossero esistiti i cellulari, vorrei avere tante foto sue, magari qualche video, qualche visual in più per sentirmi ancora più vicino a lei, ma poi a che servirebbe, la porto comunque con me, anche quando non la penso, io sono parte di lei.

Sono ateo, non credo alla vita eterna, ma osservo ugualmente il cielo in cerca dei riflessi, dei riverberi di quella che fu la sua vita e quando mi accorgo che un raggio di sole cade in modo particolare sulla mia piantina fiorita di Malva o filtra in modo particolare attraverso i rami del Tiglio, ecco, sento che un’eco del suo essere mi arriva.

I miss you, mother.

◊ ◊ ◊

◊ ◊ ◊

MOTHER MARY (Tirelli-Monti-Tirelli) (Siae 1999)

Mel Previte – rhythm guitar

Tim Tirelli – lead guitar

Fausto Sacchi – vocals

John Paul Cappi – bass

Mixi Croci – drums

The MM Choir Ensemble: Mel Previte/Stefano Piccagliani/Marcello Monti/Athos Bottazzi/Fausto Sacchi/JP Cappi/ Mixi Croci/ Tim Tirelli

Jaypee-Mixi-Fausto-Tim CATTIVA COMPAGNIA 1999

18 Risposte to “25 years gone … Mother Mary”

  1. saurafumi 23/05/2017 a 10:58 #

    … e sempre ti arriverà.

    Liked by 1 persona

  2. bodhran 23/05/2017 a 11:50 #

    In certi momenti si, torniamo ragazzini, lo si voglia o meno.

    Mi piace

  3. tiziano the V° cavaliere in Zianigo...naaaaa 23/05/2017 a 12:48 #

    …che dire, la mia è venuta a mancare il mese scorso, ho 63 primavere sul groppone. é stata cremata ( religiosissima, aveva detto a me solamente di quewto suo desiderio, in modo che restasse vicino al papà ) . Mi chiedo sempre se è stata una scelta giusta

    Mi piace

    • timtirelli 23/05/2017 a 12:53 #

      Ti siamo vicini Tiziano. Se questo era il suo volere hai fatto bene. Noi che volenti o nolenti siamo cresciuti a contatto con la religione cattolica abbiamo sempre qualche remora. Dal punto di vista razionale credo sia la soluzione più pratica e logica, ma capisco che alla fin fine si sia spesso un po’ combattuti.

      Mi piace

  4. timtirelli 23/05/2017 a 12:57 #

    Visto che siamo in tema…

    Mi piace

  5. tiziano the V° cavaliere in Zianigo...naaaaa 23/05/2017 a 19:31 #

    Mah, siamo tutti sereni (2 fratelli e 2sorelle), si è spenta per consunzione e ha finito di soffrire. Ma prima di andarsene ha compiuto un piccolo miracolo: ha ridato serenità alla mia sorella minore. Comunque per finire ( se sono OT, cancella pure, Tim) devo raccontare , per levarmi il gozzo. Dunque, il giorno dopo ho incontrato una mia ex vicina di casa. Il discorso poi è scivolato sull’Aldilà. Bisogna sapere che lei qualche anno fa è stata “fulminata ” sulla via di Medjugorie (il marito non l’ha presa bene). Io gli ho dato il soprannome di Suor A….da Caracutta ( ma lei non lo sa). Allora diceva che bisogna pregare per i nostri cari defunti per aiutarli ad andare in paradiso. E mi consigliava di far dire messe nello specifico quelle gregoriane da 200 euro (???) . Diceva che…

    Mi piace

  6. tiziano the V° cavaliere in Zianigo...naaaaa 23/05/2017 a 19:34 #

    …che la Madonna dichiarava alla pastorella di Lourdes che “in paradiso non
    si va in carrozza”. E’ tutto scritto continua , sempre alla pastorella dice
    che resterà sulla terra ancora molti anni (infatti mori quasi centenaria).
    Predisse che i suoi 2 fratelli non sarebbero vissuti a lungo (morirono
    giovanissimi) e alla domanda di Lucia sulla sua cuginetta diciannovenne,
    rispose che passerà in purgatorio per l’eternità fino alla fine dei
    tempi ( ma che avrà fatto di male?) . Insomma diceva che bisogna pregare e
    lavorare in tal senso finchè siamo in tempo, perchè nell’aldilà non ci
    sarà più possibilità. Conclusione: per me queto è “terrorismo
    psico-religioso. Sbaglio?

    Mi piace

  7. Floro 23/05/2017 a 21:58 #

    Carissimo Tim, ti capisco. Ho perso mio padre a 24 anni, per me era un importante punto di riferimento. Condividevamo gli stessi hobbies: collezione di francobolli, acquariofilia, l’amore per il cinema me lo ha trasmesso lui e ogni domenica mio padre, io e mio fratello andavamo al cinema e commentavamo i film. Non c’è giorno che il mio pensiero vada a lui e certe volte mi immagino come avrebbe reagito o che avrebbe detto a certe scelte della mia vita. Ancora ricordo quando sostenni un esame molto difficile a giurisprudenza (reagivo alla tristezza e ad un senso di abbandono e di vuoto studiando a più non posso come per stordirmi), prima dell’esame infilai una sua foto nel taschino a destra della camicia in direzione del cuore e con la mano sinistra per tutta l’interrogazione la tenni premuta sulla foto….incredibilmente il professore mi chiese su 800 pagine di diritto amministrativo, proprio quelle che avevo studiato di più e che desideravo che mi domandasse. È stato splendido è come se mi avesse dato un segno della sua energia, del suo essere, per farmi capire che mi era vicino. Caro Amico mio ti capisco e ti abbraccio forte, forte !!

    Mi piace

    • gialloesse 06/06/2017 a 13:03 #

      Floro hai scritto una cosa bellissima. E’ infinito e misterioso l’universo e chi sa quali cose si nascondono tra le pieghe dello spazio tempo; ma è certamente vero che una qualche entità (misteriosa forma) di tuo padre è riuscita ad aiutarti. Il tutto naturalmente senza mettere di mezzo quella strana mitologia che chiamano dio.

      Liked by 1 persona

      • Floro 06/06/2017 a 14:54 #

        Tim mi hai capito in pieno ! Infatti, se rimandiamo alla religione ciò che ho provato in quel momento diverrebbe banale. Come hai scritto tu è una sorta di energia nascosta tra le pieghe dell’universo

        Mi piace

      • timtirelli 06/06/2017 a 15:07 #

        Floro, non ti ho risposto io, non è mio il commento.

        Mi piace

      • gialloesse 06/06/2017 a 17:09 #

        Sono io ad avere risposto al commento di Floro. “gialloesse.wordpress.com”

        Mi piace

  8. Il nome di un fiore. 30/05/2017 a 02:56 #

    Ho 25 anni ed ho perso mia madre un anno fa.
    Mi ha fatto bene sapere che fra 25 anni il mio amore, come il tuo, sarà sempre così solido. Chiunque tu sia, ti voglio bene.

    Mi piace

  9. gialloesse 06/06/2017 a 12:54 #

    Poco da dire, soprattutto per chi come me ha avuto una madre soltanto anagrafica. Mi sono commosso per il sentimento e la dolcezza che vengono fuori dalle immagini e dalle tue parole. Sento uno scorrere bellissimo dentro al petto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: