Piccoli ordini di cd su Amazon per non impazzire

28 Giu

L’altro giorno chiacchieravo col maestro Riva quando ad un certo punto mi dice “Mi sto ascoltando il cofanetto degli HEART”. E io “Cazzo…ehm, scusi maestro, ma è già uscito?”

Io e il maestro amiamo molto la band delle sorelle Wilson ed entrambi reputiamo ANN miglior vocalist bianca di sempre. No doubt about it.

Ecco che malgrado i tempi spedisco un piccolo ordine ad Amazon.it. Sì, .it…quando posso, quando i prezzi sono circa gli stessi e i titoli disponibili viro su Amazono Italia per incentivare nel mio piccolo la nostra economia.

A volte mi sento un po’ in colpa, il futuro è fosco, ogni tanto qualche stipendio salta, ma devo pur sopravvivere…

PS: oggi sono a casa, io e Palmiro (more later) ci stiamo ascoltando il primo disco del cofanetto degli HEART…in questo momento la versione demo di DOG &  BUTTERFLY…ho la pelle d’oca. Ma sì, tanto mi conoscete, posso dirlo: HEART miglior gruppo di tutti i tempi!

PS: Dopo i Blue Öyster Cult.

8 Risposte to “Piccoli ordini di cd su Amazon per non impazzire”

  1. Pierluigi 28/06/2012 a 12:24 #

    ????????? E gli Zep????

    Mi piace

  2. Beppe R 28/06/2012 a 20:33 #

    Meravigliose sorelle Wilson…C’é scritto su “Stange Euphoria”,che da quasi quarant’anni Ann e Nancy fanno musica come Heart: grande idignità, integrità, attitudine, passione e potrei continuare a lungo. Hanno realizzato indimenticabili brani rock, hard rock, folk rock, AOR, superando crisi passeggere e resistendo alle mode. Solo due citazioni: se la loro “Dream Of The Archer” l’avessero incisa oscuri gruppi di folk underground britannico dei ’70 (mi vengono in mente Mellow Candle o Trees, adorati dai collezionisti snob ma anche da me!) sarebbe considerata assolutamente leggendaria. E a proposito di anni ’80, “Alone” delle Heart è la perfetta rappresentazione della power ballad di quell’epoca: quando la voce di Ann sorvola le note alte, mette letteralmente i brividi, con buona pace di chi denigra l’AOR e si eccita per i Police. HEART, avete davvero saputo colpire al cuore…

    Mi piace

  3. timtirelli 28/06/2012 a 21:40 #

    Com’è che ogni volta che il maestro scrive un commento mi vengono i brividi? Beppe tu devi tornare a scrivere, come ha fatto GCT.

    Mi piace

  4. Beppe R 29/06/2012 a 22:26 #

    Beh, grazie Tim, anche se mi sfugge qualche errore di battitura con queste lettere cosi piccole…Però l’entusiasmo per la musica ogni tanto mi va di ricacciarlo fuori. Ci penso al fatto di tornare a scrivere: ogni tanto mi sembra una buona idea, altre volte no! Però non chiedermi di seguire le orme del Trombetti, lui è tutto carico perchè dopo anni di stenti la sua squadra pallonara è tornata a vincere ed è un torrente in piena, o meglio, un mare in burrasca, stanti le sue (mitologiche) origini!

    Mi piace

  5. Paolo Barone 02/07/2012 a 15:38 #

    Mi viene da condividere una piccola riflessione pomeridiana…
    Ma Amazon, di chi e’?!? Chi ci lavora, dove, quanto lo pagano, come lo trattano???
    Fino a pochissimi anni fa per me esistevano solo i negozi di dischi, e queste domande non si ponevano. Ma oggi, che su amazon ci finiamo tutti, certe cose mi piacerebbe saperle….E, detto fra noi, e’ bello trovare tutto e ricevere tutto a casa in poco tempo a prezzi vantaggiosi…MA, quanto mi manca il negozio Berimbau Sound di Reggio Calabria, non avete un idea! Il proprietario era Guglielmo, la persona con la più’ vasta cultura musicale che abbia mai incontrato. Andavo a comprare un disco e tornavo a casa con altre cose da sentire, altri mondi da esplorare. E con il piacere di aver passato un po’ di tempo a parlare di musica e vita. Se potessi, ritornerei indietro di corsa, altro che amazon! Bada bene che stiamo parlando di un negozio che ha chiuso tre anni fa, non di romantiche nostalgie per i tempi andati. Magari per avere un disco dovevi aspettare un po’, poteva anche capitare (rarissimo) che non fosse proprio disponibile, ma la qualità dell’esperienza era nettamente superiore che l’acquisto online. Ancora una volta, abbiamo guadagnato in velocità e costi a scapito della qualità e dei posti di lavoro. Che peccato….ora per consolarmi mi andrò a fare un ordine su amazon…

    Mi piace

    • mb 02/07/2012 a 18:21 #

      Lo scorso sabato ho parcheggiato la mia auto a San Lorenzo,
      quartiere popolare romano, per una spedizione alla ricerca del
      vinile perduto.
      L’unico negozio che ho trovato aperto in zona è stato un derivato
      del defunto DISFUNZIONI MUSICALI, tale TRANSMISSION che
      tratta il vinile usato.
      Poi ho puntato verso via Merulana dove si trasferi’ tempo fa
      MILLERECORDS, storico negozio di via dei MILLE.
      L’ho trovato chiuso e potrebbe esserlo da tempo perché non
      ho visto avvisi o cartelli relativi all’orario.
      Poi ho cercato in via Cavour METROPOLI, altro vecchio negozio,
      inutilmente.
      In via del Corso ha chiuso Messaggerie Musicali che era del
      Berlusca e Ricordi vicino a Piazza del Popolo.
      Anche Revolver che mi pare fosse nel quartiere portuense
      deve essere estinto..

      Mi piace

      • Paolo Barone 03/07/2012 a 08:13 #

        E’ vero, a Roma e’ stata una strage di piccoli e grandi negozi di dischi. Alcuni erano veri e propri centri di animazione culturale, come Disfunzioni e Revolver. Che peccato.
        Ti consiglio di andare da Dark Star alla Montagnola (eur/laurentina) da Radiation Records al Pigneto, Hellnation a Porta Pia e anche Pink Moon in zona viale Marconi.
        Troverai tantissimi vinili nuovi e usati, cd e cofanetti, dvd, libri, riviste e tanta, tanta passione.

        Mi piace

  6. mb 03/07/2012 a 13:58 #

    Grazie delle dritte. Ne terro’ conto.
    Vado a Roma 3-4 volte l’anno da circa trent’anni.
    La prossima volta mi organizzero’ meglio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: