Inizi a piacermi, presidente Thohir

31 Gen

Gli anni del post triplete sono stati disarmanti: dopo essere stato abbandonato dallo special one non mi aspettavo di continuare a vincere, ma nemmeno di finire nell’abisso della mediocrità. Veder affidare l’armata nerazzurra a discutibili figuri come Gasperini, Benitez e Ranieri non mi dava tante speranze, ma con LEONARDO e STRAMA devo ammettere che il cuore tornò a palpitare e a pregustare un nuovo sol dell’avvenire. Non fu così, purtroppo. Ora sono alle prese con un altro campionato finora modestissimo, fuori dall Coppa Italia e dall’ Europa League e con un cambio societario di immani proporzioni. Fino ad ora non mi ero mai espresso su Thohir, ancora troppo legato al Leader MASSIMO (MORATTI) per poter azzardare un giudizio oggettivo.

il leader MASSIMO

il leader MASSIMO

Mi chiedevo come potesse adattarsi un tycoon indonesiano al mondo del calcio europeo, come potesse capirne la storia, le dinamiche, come potesse rilevare le pulsazioni sentimentali al di là del puro business. Poi pian piano iniziavo a notare che Erick Thohir era piuttosto differente dagli sceicchi e dai magnati russi, prima di spendere pareva volesse capire, analizzare, digerire. Così ha fatto, e una volta compreso certe faccende si è mosso in prima persona e con decisione, prima bloccando una stoltissima operazione con la J**e (scambio Vucinic-Guarin praticamente alla pari, con la J**e poi? Ma siamo impazziti?) e poi arrivando in Italia nella settimana decisiva del mercato di gennaio.

Erick Thohir

Erick Thohir

Sembravamo destinati ad un mercato inesistente, rassegnati, ripiegati su noi stessi, incapaci di fare non dico un buon colpo, ma almeno qualcosa di decente…dirigenti in confusione, tifosi rattristati e incazzati, squadra psicologicamente a terra e poi… Erick, il vichingo indonesiano, arriva, rimedia al pasticcio con la J**e, prende D’AMBROSIO dal TORINO, il profeta HERNANES dalla LAZIO e ANDY POLO, un giovane talento peruviano di 19 anni, rifiuta di dar via MBAYE, definisce le regole dei nuovi contratti e in pratica rende noto a tutti che il vento è cambiato, ridando speranza e fiducia al mio cuore nerazzurro.

FC Inter logo

Mi appresto dunque al girone di ritorno con l’animo più leggero, con le farfalle nello stomaco: SAN GEMINIANO, patrono di Mutina (che si celebra proprio oggi 31 gennaio), ha fatto la grazia.

San Zemiàn

San Zemiàn

Sfortunatamente la prossima partita sarà il derby d’Italia, al Cònat Stadium, contro il nemico per eccellenza, la personificazione calcistica del male assoluto… così non riesco nemmeno a godermi questo nuovo forte vento che soffia deciso nelle vele nerazzurre.. .perché sì, quando l’INTER batte la J**e il godimento diventa cosmico, una sorta di nirvana, di beatitudine infernale che dura settimane, un po’ come vedere i LED ZEPPELIN al Los Angeles forum il 3 giugno del 1973…

LZ al LA Forum 3-06-1973

un po’ come avere una tresca con SYLVIE VAN DER VAART …

Sylvie Van Der Vaart

Sylvie Van Der Vaart

un po’ come se BERARDI e MILAZZO decidessero di riprendere a pubblicare il KEN PARKER MAGAZINE…

kenparker

…un po’ come se CHE GUEVARA scendesse dalla croce e facesse ritorno…

Che Guevara crucifixed

… ma se l’INTER perde mi aspetta almeno un mese di lacerazioni interiori, di dolori d’animo, di depressione massima.

Ad ogni modo, se non altro sarò consapevole che le cose stanno cambiando, che il sole tornerà a battere sui nostri volti e le stelle a riempire i nostri sogni. Quindi grazie presidente THOIHIR, inizi davvero a piacermi. Fino alla vittoria, sempre!

W l’INTER, W L’INDONESIA, W I FIRM, W IL SOL DELL’AVVENIRE.

PS: profeta pensaci tu…

Anderson Hernanes de Carvalho Viana Lima, il profeta

Anderson Hernanes de Carvalho Viana Lima, il profeta

4 Risposte to “Inizi a piacermi, presidente Thohir”

  1. Fausto "Tom" Tomelleri 01/02/2014 a 08:55 #

    Vada per i Profeti, ma credo che all’Inter di oggi manchino Apostoli e 2-3 Redentori.
    Spero di sbagliarmi ma finiremo col tirare di sicuro qualche….madonna.
    Hallelujiah, Tom

    Mi piace

  2. TGOBR 01/02/2014 a 15:23 #

    Mai più affari con quelli a strisce bianconere e rossonere. Siamo sempre stati troppo perbene per trattare con i loro abominevoli plenipotenziari. Tante grazie alla tifoseria interista che schierandosi ha contribuito a far saltare accordi svantaggiosi. Con tutte le squadre che esistono al mondo, perchè ridursi ad accettare le condizioni di certa gentaglia? Che piacere vedere quel dirigente altrui, brutto come il peccato e anche peggio, spargere il suo veleno vantando decenni di esperienza di calciomercato, ma chissenefrega…Sul “mercato”, D’Ambrosio non lo conosco abbastanza; Hernanes invece ha doti che nessuno dei nerazzurri attuali possiede: gran calcio sui tiri piazzati e da fuori; dai tempi di Wes, quando ci guadagnavamo una punizione dal limite, non si sapeva chi potesse concludere (in genere Guarin…alle stelle!). Ora l’uomo giusto (sia di destro che di sinistro) c’è. Speriamo sia meno discontinuo che con la Laziooo, dove comunque ha fatto goal spettacolari. Certo, in quello che simpaticamente Tim chiama Shitstadium può finire molto male, ma se ci capitasse di dare una mano alla Roma (decisamente una bella squadra) non ci dispiacerebbe proprio. Comunque la superiorità della Ventus attuale ANCHE in campo è tristemente innegabile.

    Mi piace

  3. mikebravo 04/02/2014 a 14:15 #

    Sicuramente il nuovo presidente dell’inter pare persona avveduta.
    In un anno di transizione c’è tempo per migliorare.
    A mio modesto parere é l’allenatore attuale che non é all’altezza.
    Sopravvalutato dai tempi del Napoli dove disponeva di un’ ottima
    squadra, sta confermando con l’inter l’ incapacita’, in talune occasioni,
    di cambiare le sue idee tattiche.
    Cocciuto nel sbagliare ( anche col Napoli ).
    Come gia’ anticipato, il Bologna ha imboccato con determinazione
    la sua HIGHWAY TO HELL verso la b ( nella migliore delle ipotesi )
    o verso il fallimento ( molto probabile ).
    Del resto noi tifosi felsinei siamo abituati a non annoiarci mai.

    Mi piace

    • timtirelli 04/02/2014 a 15:36 #

      Come vedi Mike ho già i miei bei magoni con l’Inter, ma mi dispiace davvero anche per BOLOGNA e SASSUOLO squadre per cui simpatizzo (quando non giocano contro l’Inter). BOLOGNA poi, la nostra Bologna, una delle città più importanti d’Italia, trovarsi in quella situazione…mah!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: