Prime considerazioni sulle nuove DELUXE EDITION dei LED ZEPPELIN

14 Mar

Prima di tutto bisogna dire sono tornati i giorni dell’eccitazione per noi ledhead, e questa scossa non può che fare bene alle nostre vite. Trovarsi di nuovo sottosopra per l’attesa di nuove uscite discografiche, per me, rimane una gran cosa.

Come sappiamo i primi tre capitoli usciranno il 2 (su Amazon Italia si parla del 3) giugno in varie combinazioni. Per questo non mi sento di criticare Page come alcuni già stanno facendo. Certo, la SUPERDELUXE EDITION di 2cd + 2lp (nel caso del I album gli lp sono 3) + booklet costeranno 91 sterline/135 dollari, quindi tra i 100 e 110 euro, ma la semplice deluxe edition di 2 cd (album originale e bonus disc) oggi è data da Amazon Italia a 14 euro. Questa è una cosa importante: nelle super deluxe edition non c’è musica in più rispetto alle deluxe edition standard. Rispetto ad altri artisti e gruppi i LED ZEPPELIN hanno sicuramente fatto una scelta più attenta, di questo me ne compiaccio.

LZI_CD

‘Led Zeppelin’ Deluxe Edition Bonus Disc: Live At The Olympia — Paris, France, October 10, 1969

1. ‘Good Times Bad Times/Communication Breakdown’
2. ‘I Can’t Quit You Baby’
3. ‘Heartbreaker’
4. ‘Dazed And Confused’
5. ‘White Summer/Black Mountain Side’
6. ‘You Shook Me’
7. ‘Moby Dick’
8. ‘How Many More Times’

Beh, come già scritto è un bootleg che qualunque fan dei LZ che si ritenga tale ha. E’ una registrazione radiofonica rinvenuta pochi anni fa e messa in circolo all’istante, mostra il gruppo ormai coeso e ben delineato a un anno dall’esordio ma comunque sempre in preda alla furia iconoclasta e alla carica testosteronica tipiche dei primissimi anni. Certo, siamo in ottobre, c’è già HEARTBREAKER e odore del secondo album (che sarebbe uscito a giorni), ma evidentemente le logiche dell’insieme dell’operazione hanno portato ad inserirlo come bonus disc del primo album.

Per il casual fan questo primo capitolo in versione 2 cd sarà una prelibetazza: il primo album rimasterizzato (e vivappage non rimixato!) con allegato un disco contenete un concerto del 1969 in ottima qualità audio a 14 euro.

Il LZ fan in senso stretto, pur elettrizzato dal fattore “cazzo, una nuova uscita discografica ufficiale dei LZ!”, non è che faccia salti di gioia, ma c’è da sperare che la qualità audio sia superiore a quella del bootleg e che l’assolo di HEARTBREAKER non sia compromesso dall’effetto fuori controllo che compare sul bootleg. In molti sono delusi, io in verità no, non mi aspettavo tanto da LZI per quel che riguarda il materiale bonus. L’abum fu registrato in poco più di trenta ora, difficile pensare ci fossero sufficienti inediti o alternte takes da riempire un dischetto aggiuntivo. Poi bisogna tenere presente che il progetto dell ristampe in questione è rlativo a tutti e nove gli album da studio, quindi anche CODA, album postumo fatto uscire per onorare il contratto con la ATLANTIC e  costituito da outtakes 1970/78. Seguendo un semplicissimo ragionamento logico il disco in più di CODA non potrà che contenere un po’ di outtakes o inediti inerenti all’intera carriera del gruppo. Azzardiamo qualche ipotesi? BABY COME ON HOME (finora apparsa solo sul BOX SET 2 del 1993) e poi chissà, SUNSHINE WOMAN, magari una versione (anche live) di TRAIN KEP A-ROLLIN, una outtake di BIGLY (BABE I’M GONNA LEAVE YOU) e così via.

LZII_CD

‘Led Zeppelin II’ Deluxe Edition Bonus Disc Track Listing:

1. ‘Whole Lotta Love’ (alternate mix)
2. ‘What Is and What Should Never Be’ (alternate mix)
3. ‘Thank You’ (backing track)
4. ‘Heartbreaker’ (alternate mix)
5. ‘Living Loving Maid (She’s Just A Woman)’ (backing track)
6. ‘Ramble On’ (alternate mix)
7. ‘Moby Dick’ (alternate mix)
8. ‘La La’ (previously unreleased song)

Il materiale bonus di LZII è davvero poca cosa e sia il casual fan che il fan vero e proprio troveranno questa confezione poco attraente. Missaggi alternativi di 5 pezzi, backing track (che suppongo siano poi le stesse usate per le versioni definitive) di THANK YOU e LLM e una canzone precedentemente mai pubblicata, LA LA. Su alcuni siti il dettaglio della descrizione di quest’ultima vede anche la dicitura “intro/outro”. Uhm, che siano l’inizio e il finale blues di BRING IT ON HOME? Temo di sì (o forse saranno le parti musicali di MOBY DICK). Anche in questo caso non mi aspettavo granché, LZII fu registrato in tour tra un data e l’altra in vari studi di registrazione, praticamente impossibile l’esistenza di cose di valore inedite. Allora non era meglio allegare a questo album il LIVE AT THE OLYMPIA (o magari un altro soundboard di fine 1969 in possesso di Page) e in caso a LZI accludere il concerto soundboard di SAN FRANCISCO 27/04/1969 magari con una pulizia di suono mai sentita prima? Anche in questo caso eventuali ulteriori ritagli finiranno su CODA.

LZIII_CD

‘Led Zeppelin III’ Deluxe Edition Bonus Disc Track Listing:

1. ‘The Immigrant Song’ (unreleased version)
2. ‘Friends’ (unreleased version)
3. ‘Celebration Day’ (unreleased version)
4. ‘Since I’ve Been Loving You’ (unreleased version)
5. ‘Bathroom Sound’ (instrumental version of ‘Out on the Tiles’)
6. ‘Gallows Pole’ (unreleased version)
7. ‘That’s the Way’ (unreleased version)
8. ‘Jennings Farm Blues’ (previously unreleased song)
9. ‘Keys to the Highway/Trouble in Mind’ (previously unreleased song)

Con LZIII iniziamo a ragionare, magari il casual fan non si scalderà più di tanto, ma noi aficionados sì. Sei dei pezzi poi apparsi sull’album originale in versione alternativa, cioè take diverse in tutto e per tutto rispetto alle originali. Oh, mica robetta da nulla per una testa di piombo. La versione strumentale di OUT ON THE TILES sarà quasi certamente la stessa usata poi per la traccia finale; JENNING FARM BLUES è la versione elettrica registrata nel 1969 di BRON-YR-AUR STOMP ed è apparsa in versione strumentale su diversi bootleg nel corso degli anni. A meno che non sia cantata, è roba già sentita, seppur di valore significativo.

Cosa sarà KEYS TO THE HIGHWAY/TROUBLE IN MIND? Un blues elettrico vero e proprio suonato con tutta la band o quel BLUES MEDLEY con i soli Page and Plant già apparso anch’esso su parecchi bootleg fin dagli anni novanta? Mah, non resta che aspettare o avere qualche indiscrezione.

Manca all’appello HEY HEY WHAT CAN I DO, apparsa nel lato B del singolo promozionale IMMIGRAT SONG nel 1970, e canzone a cui molti LZ fan sono legatissimi, io per primo. Se fosse stata inclusa nell’album ufficiale al posto di HATS OFF TO (ROY) HARPER, LZIII sarebbe stato perfetto, ripeto: perfetto! Anche qui sono quasi certo che apparirà nel bonus disc di CODA.

IL RESTO:

Led Zeppelin Nassau Colisem 14-06-1972

Cose più succulente ci aspettano con la seconda gettata, quella relativa al IV, a HOTH e a PHYSICAL GRATTIFITI. Ci sono 11 inediti relativi al periodo 1971/75, speriamo vedano la luce. Sicuro, le cose migliori non usate sugli album ufficiali 1971/73  finirono su PG affiancando le canzoni scritte nel 1974, ma avere l’opportunità di ascoltare brani dei LZ mai sentiti sino ad ora, mi elettrizza.

LED ZEPPELIN Detroit 1975

LED ZEPPELIN Detroit 1975

Ci sarà qualcosa d’altro dal vivo? Di sicuro Page ha lavorato sui soundboard/simil-multitraccia (per la verità in qualità non eccelsa) del leggendario tour giapponese del settembre 1971, ma la mia idea è che, se mai verrà usato quel materiale, prenderà corpo sotto forma di album a sé stante, HOW THE EAST WAS WON insomma. Sappiamo poi che Page è in possesso dei soundboard delle date del febbraio 1972 suonate in AUSTRALIA e NUOVA ZELANDA (i bootleg delle date in questione sono tutti in qualità audience), sarebbe un gran cosa vedere uno di quei sounboard affiancato a LZIV. Per quanto riguarda PG poi, JPP avrà di sicuro qualche outtakes, peraltro già apparsa su bootleg…SWAN SONG, IN THE MORNING e roba simile…

PRESENCE fu registrato a Monaco di Baviera nel 1976 in sole tre settimane, immagino che anche qui non ci sia tanto. Magari versioni alternative dei pezzi poi pubblicati tipo TEA FOR ONE/MINNIE THE MOOCHER…

Sempre che JIMMY POIGE non ci voglia regalare il godimento supremo, pubblicando a supporto dell’album un live preso da una delle date del LA FORUM 1977, tipo il 21 o 23 giugno… ho i brividi al solo pensiero (vedi ultimo link a youtube a fine articolo).

Da IN THROUGH THE OUT DOOR furono già presi tre brillanti inediti per l’assemblaggio di CODA, chissà cosa altro potrà esserci…SAY YOU GONNA LEAVE ME relativa alle reherasals fatte nel maggio del 1978 all CLEARWATER CASTLE, o versioni complete (non sfumate) di brani tipo ALL MY LOVE…

Di CODA abbiamo detto, sarà il contenitore per gli ultimi scampoli rimasti, vedi le BOMBAY SESSION del 1972 e cose del genere. Non dimentichiamo inoltre che Page ha anche accennato al fatto che pubblicherà qualcosa di suo preso dagli archivi, faccenda questa che ci attizza ulteriormente. Prepariamoci dunque ad allungare i sogni, magari un poco sfumati ma pur sempre sogni, di quelli che ci fanno restare in vita, che ci colorano la’esistenza, che ci fanno andare avanti nonostante tutti i blues che quotidianamente dobbiamo attraversare. Per questo, ancora una volta, ringraziamo il Signore dell’oscurità …

The Dark Lord - photo by Scarlet Page

The Dark Lord – photo by Scarlet Page

We love Led Zeppelin.

It’s all, all, all, all, all of my love,
All of my love,
All of my love to you now.
All of my love,
All of my love,
All of my love to you and you and you and yeah.

I get a little bit lonely,
Just a little, just a little, just a little bit lonley
Just a little bit lonely

John Henry Bonham backstage in Detroit 1975

John Henry Bonham backstage in Detroit 1975

Sing out Hare Hare, dance the Hoochie Koo.
City lights are oh so bright, as we go sliding… sliding… sliding through.

 

15 Risposte to “Prime considerazioni sulle nuove DELUXE EDITION dei LED ZEPPELIN”

  1. lucatod 14/03/2014 a 14:11 #

    Dal mio punto di vista , la critica non è riferita tanto a Page , ma a me stesso , perché con tante opzioni mi butto sempre verso quelle più costose per mania di completismo . Bisogna dire che i prezzi sono contenuti per tutte le versioni , anche il box di Celebration day veniva venduto ad un prezzo piuttosto accessibile , quindi nulla da ridire .

    Poi andando a vedere bene , sono d’accordo con te , il primo bonus è una vera chicca per i fans meno attenti , me lo godrò ugualmente perché sarà sicuramente ripulito per bene . Il secondo bonus invece mi ha lasciato indifferente . In questo senso , si mi sento di criticare certe scelte , Jimmy Page avrebbe potuto inserire un altro concerto (magari quello da te citato) nel primo box e quello al Olympia nel secondo . Il terzo pare sia più succulento , staremo a vedere . Magari alcuni pezzi tralasciati li ritroveremo su CODA .

    Mi piace

  2. Giancarlo T. 15/03/2014 a 18:07 #

    Tim…Led Zep I fu uno dei miei primi long playing….andavo a 45 ai tempi…poi mi comprai il cd…poi il cd rimasterizzato…poi Remasters…poi il cofanetto da 10 cd…non ho mai preso la raccolta biancorossa ma prima o poi cederò. Potrei mancare a questo appuntamento ? No. Chissenefrega se le mie AR o le mie JBL ….o le mie orecchie non riusciranno a sentire la differenza : è una cosa nuova degli Zeppelin. E’ sufficiente. Meglio una cosa che conosciamo a memoria ma con un minimo di emozione nell’apertura del pacchettino, che una nuovissima merda prodotta da un nuovissimo gruppo con nessun neurone creativo collegato. E chi ci arriva a giugno ?

    Mi piace

  3. BRRR! 16/03/2014 a 21:16 #

    Aaahhh! Giancarlo…L’importante è che tu non possa mai comprare una “raccolta bianconera” delle vittorie di quei colori in Europa (in Italia è scontato, si sa…). Per i Led Zepp, come dice Tim, le ristampe (e gli acquisti delle medesime) sono “dovute”, in fondo si tratta solo della miglior R&R band della storia (non per tutti, ma per tantissimi). Lasciami dire in conclusione che però noi anziani facciamo un pò troppo alla svelta a tacciare di “zero creatività” gli ultimi arrivati. Ogni tanto diamo loro una chance, qualcosa di buono c’è. Non certo dei nuovi Led Zepp, questo è pacifico.

    Mi piace

  4. Francesco Boccia 19/03/2014 a 07:13 #

    Aiuto Tim: Mm quanto costano realmente i cofanetti dei Led Zeppelin ?

    Ormai i cofanetti Super Deluxe sono disponibili anche su Amazon.it, Mi ha meravigliato il prezzo, decisamente alto, pari a 118 euro.
    Allora ho provato ha fare due conti, facendo i cambi dollaro – sterlina – euro (ho utilizzato il sito Valute.it alla data di oggi 18 marzo).
    Secondo me ” i conti non tornano” e quindi chiedo aiuto a Tim ed a tutti i naviganti:

    Primo: se su amazon.com costano circa 122 dollari, allora su amazon.it dovrebbero costare circa 88 euro, niente da fare, ce ne vogliono 30 in più per ogni cofanetto
    Secondo: se su amazon.uk costano 92 sterline, allora su amazon.it dovrebbero costare circa 110 euro, anche in questo caso, noi italiani, siamo i più sfortunati.

    Pure gli amici inglesi, però, hanno la loro bella fregatura, infatti anche la conversione dollaro sterlina non è proprio lineare: tenendo buono il prezzo in dollari, quello in sterline dovrebbe essere pari a 74 sterline (lo pagheranno 18 sterline in più, secondo me anche Page, per risparmiare, lo compra su amazon.com , led portafoglio….).

    Cosa ne pensate, mi sfugge qualcosa ? ci sono delle tasse aggiuntive da conteggiare nel totale del prezzo?
    Inoltre non avendo mai comprato su siti stranieri, in dollari o sterline, potete darmi come funziona la procedura d’acquisto, con quali tassi di cambio e se è sufficiente una normale carta di credito prepagata
    Grazie e scusate se occupo lo spazio, sacro, del blog con questioni meramente pratiche, ma i cofanetti fanno gola ed i tempi sono quelli che sono (e anche peggio…).

    Mi piace

    • timtirelli 19/03/2014 a 10:04 #

      Francesco, non ti sfugge nulla, sono solo le bizzarre sinergie dei nostri tempi e di un capitalismo sempre più selvaggio dove ognuno può fare il prezzo che vuole speculando pure sui cambi.. In Usa mi dicono i che su Bull Moose le super deluxe edition costano 51 dollari in meno!

      Io aspetto ad ordinarle per vedere un po’ su che prezzi si assestano (sebbene AMAZON ti faccia pagare il prezzo reale al momento della spedizione).

      Lo so che diversa gente che frequenta questo blog è il target di riferimento delle case discografiche in materia di box set, ma ricordiamoci che con 14 euro ci si porta a casa il doppio cd con tutte le bonus track previste nelle superdeluxeedition. Think about it.

      Mi piace

  5. mikebravo 19/03/2014 a 14:23 #

    Bella la citazione finale di Tim. Se nella deluxe edition di Led Zeppelin
    non ci sono pezzi nuovi, THINK ABOUT IT , piccolo capolavoro di taglio
    psichedelico degli Yardbirds di Page,contiene un prezioso assolo che
    Jimmy dilatera’ in un brano del primo led zeppelin.
    PUZZLES, altra chicca psichedelica di quel periodo tardo-yardbirdsiano,
    fa il paio con Think about it. Altro grande assolo.
    Erano due facciate b di brani commerciali e leggerini.
    Ma inserite al posto di brani meno riusciti di LITTLE GAMES, ne avrebbero
    alzato pericolosamente il livello.
    Jimmy volava gia’ alto con gli Yardbirds.
    Ascoltare i 2 brani per credere.

    Mi piace

  6. Francesco Boccia 22/04/2014 a 15:47 #

    E’ stato appena pubblicato il video ufficiale del box super deluxe di Led Zeppelin I,
    sono poco più di 30 secondi, a me piace molto lo stile del video.
    questo il link:

    Per quanto riguarda gli altri box, voci non ufficiali in rete dicono che non ci saranno altri dischi live e che nel 2014 è prevista solo l’uscita dei box relativi a Led Zeppelin IV ed a Houses of the Holy (ottobre). Per gli altri bisognerebbe aspettare il 2015. Non mi sembrano buone notizie, anche per questo sento il bisogno di condividerle con voi.

    Mi piace

  7. timtirelli 22/04/2014 a 16:13 #

    Sì, Francesco, il video è carino. Le voci su internet circolano da qualche giorno. Non so che pensare. A questo punto è un peccato che abbiano messo live all’Olympia sul companion disc del primo album. Fossero vere le voci allora sarebbe stato più logico mettere alternate mix, outtakes e work in progress dei pezzi del primo album. Si parla già che sul IV ci saranno solo gli alternate Los Angels mix. Sarebbe bello pensare che Page tenga le cose live per uscite future, ma conoscendolo un po’ dubito.

    A questo punto resto ad aspettare, cerco di mantenermi l’animo pulito sebbene abbia un presentimento che le cose non saranno fatte come andrebbero fatte.

    E dire che Page e Plant sono avidissimo di notizie, materiale d’archivio, dati precisi sui loro artisti preferiti…ma quando si tratta dei LZ, è triste dirlo, non ci mettono l’impegno sufficiente. Su questo punto torneremo in futuro.

    Mi piace

  8. lucatod 22/04/2014 a 17:32 #

    Io se devo essere onesto per il momento non ho ancora visto nulla di eclatante , certo correrò ad acquistare le uscite , ma non per fare il solito rompicoglioni , per il momento sono piuttosto deluso , aggiungo che nemmeno la grafica dei lavori mi pare tutto sto granché . I tempi poi sono assurdi , sarebbe bastato pubblicare il tutto su tre varianti (faccio solo un esempio) , i cd originali in digipack, e a parte un bel box con materiale d’archivio/ live su due o tre Cd nella versione economica e 10 Cd versione deluxe . Ci vuole tanto ?

    Mi piace

  9. timtirelli 22/04/2014 a 17:43 #

    Luca, la cosa triste è che fanno queste cose solo per i soldi. Non è un progetto che tiene conto del fan vero e proprio, un progetto come tanti già usciti e fatti benissimo. Questo mi fa molto incazzare, JPP mi fa molto incazzare, ma come ho detto cerco di tenere l’animo pulito (ma so che non ci riuscirò).

    Jimmy Page gioca tanto a fare il keeper of the flame, ma in quel ruolo non è proprio un granché. Tristezza….

    Mi piace

  10. lucatod 22/04/2014 a 20:09 #

    Sono d’accordo con te , ci sono progetti indirizzati a veri appassionati fatti come si deve , mi vengono in mente le pubblicazioni dei KING CRIMSON (a mio avviso troppo esagerate) bellissimi box contenenti registrazioni live , materiale d’archivio e via dicendo che valgono la spesa . Ma poi penso anche a certe cavolate fatte recentemente da gruppi come QUEEN e PINK FLOYD . I primi hanno ripubblicato la loro discografia (in vista di un nuovo contratto con la Universal) con l’aggiunta (a seconda delle edizioni) di un secondo CD contenente roba trita e ritrita , spesso pubblicata su altri album live o raccolte varie . I Floyd , potevano (e dovevano) fare di più . Discografia in digipack rimasterizzata per la quarta volta , ok , poi cofanetti dei loro tre best sellers , ok , ma dentro quei box peraltro anche carini , non c’era tutto sto granché , biglie , sottobicchieri , e qualche altro gadget , l’album in studio in vari formati audio e qualche (ma solo qualche) rarità . Avrebbero potuto fare dei notevoli box se avessero incluso più materiale , come live in diverse sedi , e dato spazio ad altro materiale d’archivio .
    Concludo con I LED ZEPPELIN , che dopo le belle uscite del 2003 , DVD e How The West Was Won , non hanno fatto più un cazzo .
    La ristampa della colonna sonora del film TSRTS mi ha deluso parecchio , Jimmy Page avrebbe potuto costruire un cofanetto di delizie solo attorno a quel lavoro , invece ha rieditato l’album (come se non fosse stato già ritoccato abbastanza) e si è limitato ad aggiungere i pezzi mancanti (ok , l’unica cosa di buono che ha fatto) .
    Celebration Day è stata una gradita sorpresa , ma per quanto mi riguarda quelli non sono i LED ZEPPELIN , insomma è piuttosto raro che mi capiti tra le mani .

    Mi piace

  11. timtirelli 23/04/2014 a 22:57 #

    http://www.bbc.com/news/entertainment-arts-27113416
    KEYS TO THE HIGHWAY, piccola anteprima.

    Mi piace

  12. timtirelli 23/04/2014 a 23:01 #

    http://www.bbc.com/news/entertainment-arts-27113417
    WhOLE LOTTA LOVE early version, anteprima.

    Mi piace

  13. mikebravo 24/04/2014 a 08:34 #

    Nel caso di famosi box usciti in passato, vedi Allman e Clapton, credo che
    siano stati compilati da qualche grosso esperto in materia che si é riascoltato
    tutti i nastri.
    Immagino che anche page abbia fatto questo lavoro.
    Ricordo che in piu’ interviste ha dichiarato che non era rimasto molto da
    pubblicare.
    Allora Jimmy pubblica i live!!!!!!
    Sarei contento se lo facesse, specialmente per il 1969 ed il 1970.
    E’ chiaro che per esperti di bootleg come Tim e Luca, la novita’ sarebbe
    minima.
    E’ chiaro che l’uscita delle deluxe edition mi fara’ lo stesso contento.
    Fino ad ora l’unica deluxe edition che ho comprato é quella del primo
    black sabbath perché c’é un brano edito solo su 45 giri.
    Certo ho comprato dei box, ma sulle deluxe edition faro’ eccezione solo
    per gli zeppelin.
    Ultimo acquisto é il box triplo in vinile di jimmy page Session man che ho
    gia’ in tante salse, ma chi resiste a queste cose?

    Mi piace

  14. lucatod 24/04/2014 a 11:58 #

    Si Mike , ricordo l’intervista di Page nel quale ammetteva di non avere più nulla nei cassetti . Penso si riferisse ai nastri multitraccia proprio dei live , e credo che di quella roba sia rimasto effettivamente poco . Tuttavia potrebbe ad esempio disotterrare le serate al forum di L.A del 1977 (pubblicate su bootleg audience) e fare qualche lavoro di pulizia con un bel rough mix . Ma non credo che lo farà mai , se andiamo a vedere le rare uscite live ufficiali , si tratta di veri e propri lavori taglia&cuci . Il magnifico How The West è un perfetto esempio , così come la vecchia (e la nuova) colonna sonora , ogni brano contiene frammenti da altre serate incollate l’una sull’altra per ottenere il massimo . Questa è la logica di Jimmy Page (che condivido fino a un certo punto) , quindi l’idea di pubblicare live non provenienti da nastri multitraccia sui quali poter apportare tutte le modifiche possibili , mi pare davvero remota . Purtroppo .

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: