PROMETHEUS (Ridley Scott – Twentieth Century Fox 2012) – TTTT

23 Set

Sono da quasi trentanni un cultore della saga di ALIEN, i film di fantascienza mi piacciono molto, se sposati poi con le visioni di Giger impazzisco. E’ dal 1997 che speravo, attendevo, bramavo per il quinto episodio della serie ed ora eccolo qui. Finalmente.

Ho cercato di evitare di leggere le recensioni già apparse su internet e le critiche già rivolte al film e a Ridley Scott stesso, volevo godermi il film per quello che era: un film di fantascienza nonché 5° capitolo di una serie che mi piace un sacco. Le aspettative erano alte ma certo non dimenticavo che appunto era il 5° episodio, difficile replicare la riuscita del primo o dei primi due. Dirò subito che il film mi è piaciuto, che me lo sono goduto in una proiezione delle 18,15 al multisala di Herberia in una sala quasi vuota in compagnia della groupie…la situazione perfetta.

Avevo sentito dire che non era un vero prequel di Alien, in realtà mi sembra che lo sia, senza tanti dubbi. L’idea di associare la tematica ALIEN a quella del trovare risposte ancestrali è azzeccata e mi ha sorpreso. Siamo nel 2089 due ricercatori scoprono altri graffiti che raffigurano degli umanoidi che indicano una costellazione, leggono in questo un invito. Riescono ad organizzare una spedizione finanziata dalle Weyland Industries e un una paio di anni più tardi arrivano su uno dei pianeti di quella costellazione. Ma non sarà semplice trovare risposte alle profonde e spaventose domande che l’uomo si pone da sempre.

L’intro è bellissima, un panorama scozzese duro e puro, ma risulta incomprensibile la scena in cui un umanoide gigantesco si sacrifica ingerendo uno strano liquido. Che cosa sta a significare? Io non l’ho capito. C’è chi dice che nel cadere sfaldandosi in un fiume impetuoso darà origine alla vita terreste. Ipotesi suggestiva, ma proprio non c’ero arrivato.

Altre cosette discutibili sono il trucco usato per rendere vecchio l’autore che impersona il signor Weyland, alcune scene e soluzioni che sembrano un po’ tirate via e il fatto che fin da subito si capisce che il tutto non ha il vero ampio respiro di un film, ma piuttosto quello di una serie televisiva di successo dei nostri anni. Insomma si capisce in fretta che ci saranno altri episodi.

Detto questo, è da vedere: fantascientifico, gotico, cupo,”violento e umido di liquidi corporei” (come ha detto Barbara Baraldi), insomma un gran bel film. Sono poi contento che abbiano scelto Noomi Rapace come personaggio femminile centrale.

 

I capitoli della saga:

1979: ALIEN (Ridley Scott) TTTTT

1986: ALIENS – SCONTRO FINALE (James Cameron) TTTTT

1992: ALIEN3 (David Fincher) TTTT½

1997: ALIEN: LA CLONAZIONE (Jean Pierre Jeunet) TTT

2012: PROMETHEUS (Ridley Scott)  TTTT

3 Risposte to “PROMETHEUS (Ridley Scott – Twentieth Century Fox 2012) – TTTT”

  1. Luca82 23/09/2012 a 14:04 #

    Ciao Tim anche io come te sono appassionato della saga di Alien (avrei dato gli stessi voti ai vari capitoli) , la parte iniziale del film è abbastanza incomprensibile e pure io mi sono dato la stessa (confusa) spiegazione . Chi non ha mai visto perlomeno il primo film avrà qualche problemino a comprendere pienamente Prometheus e l’universo nel quale è stato ambientato Nel complesso il film mi è piaciuto molto tuttavia sono sicuro che lo riguarderò al massimo un’altra volta , non ha avuto la presa che speravo (anche se me lo aspettavo) per essendo notevole . I richiami al primo film si sprecano , dall’androide David (oltre al primo anche sul secondo e quarto) il personaggio che ho preferito in assoluto , la navicella , l’equipaggio , lo space jokey , la protagonista e qualcos’altro che non sto a dire per non svelare troppo .
    Molto probabilmente Prometheus avrà un seguito anche se dubito un coinvolgimento da parte di Ridley Scott , il regista normalmente non si lascia coinvolgere dai sequel e in effetti non ne ha proprio bisogno . Si parlava anche di una rivisitazione di Blade Runner sulla stessa linea di questo film ma a questo punto spero di no o almeno con diverso titolo per non sciupare la “classica pellicola” del 1982 .

    Mi piace

  2. tiziano's ( the best guitar in Zianigo) 26/05/2013 a 17:54 #

    -…rivisto in DVD.C’era qualcosa tra le tante che non andavano.Non riesco ancora a capire se ho visto un bel film o una cazzata.Comunque la cosa che mi lascia perplesso è il paesaggio.Non sembra un pianeta alieno (certo bisognerebbe sapere come si presenterebbe l’ambiente di un pianeta alieno).Sembra piuttosto una vallata tra i monti in una qualsiasi giornata uggiosa.Non ha il fascino esotico di un pianeta sconosciuto…..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: