ERBAZZONE FOR MR WAKEMAN (RW Teatro Manzoni Milano 3/5/2017)

5 Mag

Secondo Wikipedia l’ERBAZZONE  “è una tipica specialità gastronomica reggiana. Viene chiamato anche scarpazzone, dal reggiano scarpasòun, perché, nella sua preparazione, le umili famiglie contadine usavano anche il fusto bianco, cioè la scarpa, della bietola. Lo scarpazzone è quindi “di stagione” da fine giugno ai Santi, il periodo di crescita delle bietole. L’erbazzone in pratica è una torta salata composta da un fondo di pasta (detta Foieda), ripieno per due centimetri con un impasto di bietole lesse e insaporite (a volte unite con spinaci lessi), uovo, scalogno, cipolla, aglio e tanto Parmigiano-Reggiano. Viene poi richiuso con un altro strato di pasta cosparso di lardelli o pezzetti di pancetta e punzecchiato con la forchetta.”

Benché io sia (modenese ma) di chiara origine reggiana non ne sono mai stato troppo ghiotto e questa è una cosa che ho sempre trovata strana, legatissimo come sono alla mia terra e al ricordo di mia madre (che lo preparava di sovente).

Erbazzone

Eppure eccomi qua, in pieno centro a Milano, in via Montenapoleone, la strada dei fighetti con un sacco di pilla (soldi, in modenese), con sottobraccio un cabarè di erbazzone dentro ad una di quelle borse della spesa della Coop…se non è blues questo… RW è di nuovo in Italia per tre date, questa volta partecipiamo ad una sola, quella che si tiene al Teatro Manzoni della città della squadra più blues d’Italia.

Dopo aver percorso circa 100 miglia (vabbè, 150 km) tra autostrada del sole, tangenziale di Milano e strade del centro, e dopo aver trovato trovato un buco dove infilare la blues mobile nel parcheggio di Piazza Meda, eccoci qui di fronte al teatro.

Saura – RW Teatro Manzoni Milano 3 may 2017 – photo TT

Abbiamo appuntamento col promoter italiano di RW, il nostro caro amico Claudio. Ci abbracciamo con il solito affetto sincero e ci dirigiamo nei camerini.  C’è anche altra gente tra manager, medico personale e conoscenti che vogliono stringere la mano all’illustre musicista. Rick è nel suo camerino, non vogliamo disturbarlo ma Claudio entra e gli riferisce che Tim e Saura sono qui. Da dietro la porta sento il biondo di Perivale che dice, “oh yes, Tim and Saura sure”. Sentire i propri nomi dalla voce di una rockstar di quel calibro produce un effetto strano. Rick mi stringe la mano, quindi  prende Saura e le dà un bacio sulla guancia. Sono ormai tre anni che vediamo Rick con una certa regolarità, che diamo una mano a Claudio e che quindi bazzichiamo nei backstage, che siamo vicini al suo entourage italiano, ma ogni volta fa sempre una discreta impressione capire che i nostri volti sono ormai familiari al Mr Wakeman.

Ci trasferiamo nell’altro camerino insieme a Claudio, ai suo amici appassionati di musica, a Paolo – il medico di fiducia di RW – e al simpatico fonico del teatro. L’erbazzone sembra avere un certo successo. Una volta che Rick termina di farsi foto con gli altri avventori e che torna alle sue faccende, Saura gli porta il cabarè di erbazzone. La seguo, mi diverto vederla interagire nel suo inglese dall’accento reggiamo con uno dei suoi eroi musicali. Rick gradisce e la ringrazia molto. Più tardi arriva Radio Montercarlo per una intervista, Claudio riporta l’erbazzone da noi. Finita l’intervista, Rick si affaccia nella nostra stanza, ne vuole ancora un po’ . Stringo l’occhio a Saura, l’idea dell’erbazzone non è stata niente male.

Con alcuni amici di Claudio ci troviamo in un bar per mangiare qualcosa prima del concerto. Alle nove meno cinque siamo al teatro, sesta fila, posti ottimi.

Il concerto è molto simile a quelli che ho già visto, nessuna novità in particolare. Mi segno i pezzi suonati che, salvo errori ed omissioni, dovrebbero essere questi:

The Jig/Catherine Of Aragon/Catherine Howard/Morning Has Broken (Cat Steven)/King Arthur/The Meeting (ABWH)/And You And I (Yes)/Wonderous Stories (Yes)/Children Of Chernobyl/Space Oddity (David Bowie)/Life On Mars (David Bowie)/Help (Beatles)/Eleanor Rigby (Beatles)

1°bis Merlin The Magician 2°bis After The Ball

RW – Teatro Manzoni Milano 3-5-17 – Foto Maurizio Cavalca

L’esibizione di Rick è come al solito entusiasmante, in alcuni momenti il suo virtuosismo ci trasporta in galassie lontane, il feeling non manca, sebbene abbia notato un po’ di stanchezza e – ad essere pignolissimi –  qualche leggera imprecisione. La durata del concerto è di 90 minuti, più corta rispetto a quella del recente passato, ma 90 minuti per uno spettacolo di piano solo sono la durata ideale.

Richiamato a gran voce per i bis d’obbligo, Rick ritorna in scena e prima di risedersi al pianoforte ci chiede “What happened to your footballs teams?”. Chi segue il blog sa che Rick è un gran appassionato di calcio e che con lui ho discusso più volte di football e del misero stato in cui versa il calcio milanese. Un ultimo saluto, qualcuno gli allunga una rosa, Rick sembra colpito.

A fine concerto mi intrattengo con due Yes Head che sono diventati cari amici, Maurizio Cavalca e Umberto Montanari. Mi lega a loro anche la passione per il calcio. Umberto tiene il Bologna mentre Mauri il Genoa. Il prossimo turno vedrà di fronte la mia e la sua squadra, entrambe finite nell’abisso di una involuzione sconcertante. Ci abbracciamo cercando conforto l’uno nell’altro. Mauri mi presenta sua moglie, c’è solo un piccolo problema: la Vale è una tifosissima della Samp. Mi chiedo come facciano. Mauri mi confida che dopo il derby – perso dal Genoa – ha dormito sul divano. Penso alla mia situazione, Saura tiene l’altra squadra di Milano, ma per fortuna la sua passione calcistica si è molto affievolita, ora simpatizza anche per il Sassuolo, ciononostante il suo sguardo soddisfatto dopo il goal del pareggio del Milan all’ultimo secondo del 97esimo minuto (97esimo!) nel recente derby, è ancora una ferita aperta nel mio costato.

Saluto anche Docustard Pie, Elio Marena insomma, il mio amico Led head venuto al concerto insieme a Michele, cuori nerazzurri con cui condivido il dolore di questo ultimo mese terribile.

Rick arriva nel foyer ed ha un momento per tutti: stringe mani, si lascia fotografare, autografa dischi. Che disponibilità che ha sempre quest’uomo. Alla fine, una volta usciti i fan soddisfatti, Rick si avvicina a noi, è il momento adatto per un paio di scatti.

Saura & Rick – RW Teatro Manzoni Milano 3 may 2017 – photo TT

Rick & Tim – RW Teatro Manzoni Milano 3 may 2017 – photo Saura Terenziani

Salutiamo la combriccola e ci inoltriamo nella notte piovosa di Milano. Pago il parcheggio (17,40 euro, però…), seguo le indicazioni del navigatore e in breve siamo di nuovo in autostrada. Saura si appisola, io cerco di godermi il driving thru’ the night blues. Sullo stero THE LAMB LIES DOWN ON BROADWAY e JUMPIN’ JIVE di JOE JACKSON. Alle 1,45 sono sotto le coperte. Leggo un po’ prima che il sonno mi porti via. Un’altra serata degna di nota, un’altra piccola avventura grazie al Rock. Chiudo gli occhi … Perivale … goodnight.

PUNTATE PRECEDENTI:

https://timtirelli.com/2017/03/29/the-2017-londinium-affair-arw-live-at-the-hammersmith-apollo-the-house-of-the-holy-e-luomo-che-chiede-un-cappuccino-dopo-hamburger-e-birra/

https://timtirelli.com/2017/02/17/rick-wakeman-udine-teatro-nuovo-9-febbraio-2017/

https://timtirelli.com/2016/06/29/the-londinium-affair/

https://timtirelli.com/2015/09/23/rick-wakeman-the-english-rock-ensemble-live-at-the-barrow-hill-roundhouse-engine-shed-derbyshire-england-11092015-di-saura-terenziani/

https://timtirelli.com/2015/07/14/just-another-lovely-night-with-the-keyboards-wizard-rick-wakeman-asti-italy-july-8-2015/

https://timtirelli.com/2015/04/28/mood-for-a-night-rick-wakeman-live-in-vicenza-teatro-olimpico-24-aprile-2015/

https://timtirelli.com/2014/06/01/rick-wakeman-schio-vicenza-italy-30th-may-2014-diary-of-a-piano-man/

 

3 Risposte to “ERBAZZONE FOR MR WAKEMAN (RW Teatro Manzoni Milano 3/5/2017)”

  1. Floro 07/05/2017 a 14:57 #

    Tim, leggerti è sempre un immenso piacere. Hai la dote di Flaubert di descrivere l’incedere dei fatti così bene da rendermi partecipe ed emozionarmi e la satira, appena elegantemente accennata di Flaubert, da lasciarmi il sorriso sulle labbra. Quando scriverai un libro di novelle o racconti la prima copia la comprerò io ! Un abbraccio e a presto, caro Tim !

    Mi piace

  2. baccio 10/05/2017 a 18:15 #

    Tim, portati dietro l’erbazzone quando verrai a Lucca per i Rolling Stones!

    Mi piace

    • timtirelli 11/05/2017 a 11:14 #

      Mi sa che non verremo Baccio. Biglietti tra i 100 e 300 euro più prevendita (tra i 15 e i 45 euro) in un prato che sarà pieno zeppo di gente, che ci vedrebbe a 150 metri dal palco (come successe nel 2014 al Circo Massimo). Mi piacerebbe che Saura li vedesse meglio (Stadio, Arena, etc) ma in quel contesto sarebbe impossibile.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: