Archivio | Articoli musicali RSS feed for this section

CLASSIX 5 gennaio 2005 (Robert Johnson)

5 Giu

Inizio anni duemila, grazie a GIANNI DELLA CIOPPA comincio a scrivere su di una nuova rivista musicale, CLASSIX, guidata da FRANCESCO PASCOLETTI. Questo il mio articolo su ROBERT JOHNSON apparso sul n.5 (della nuova serie) nel gennaio del 2005.

FILE PDF:

classix 5

CLASSIX 5

FLASH n.6 – luglio 1989 “I Grandi Del Rock: FREE & BAD COMPANY”

3 Giu

Fine primavera 1989, mi chiamano dalla redazione di FLASH per informarmi che due futuri numeri saranno dedicati a I GRANDI DEL ROCK. Per il volume one mi appioppano FREE e BAD COMPANY (e ti pareva), CREAM e RAINBOW, per il volume due BOSTON-JOURNEY-FOREIGNER e LYNYRD SKYNYRD.

Qui i due articoletti sui FREE e sulla BAD COMPANY (nessuna foto per i FREE, un paio della BAD COMPANY non originale, quella dei tardi anni ottanta. Notare come abbiano confuso MICK RALPHS con BRIAN HOWE e viceversa …)

FILE PDF:

FLASH 6 Free-Bad Co

FLASH 6

FLASH n.6 – luglio 1989 “I Grandi Del Rock: CREAM”

27 Mag

Fine primavera 1989, mi chiamano dalla redazione di FLASH per informarmi che due futuri numeri saranno dedicati a I GRANDI DEL ROCK. Per il volume one mi appioppano FREE e BAD COMPANY (e ti pareva), CREAM e RAINBOW, per il volume due BOSTON-JOURNEY-FOREIGNER e LYNYRD SKYNYRD.

Qui l’articoletto sui CREAM (con foto che non c’entra nulla a corredo).

FILE PDF:

FLASH 6 Cream

FLASH 6

FLASH n.6 – luglio 1989 “I Grandi Del Rock: RAINBOW”

21 Mag

Fine primavera 1989, mi chiamano dalla redazione di FLASH per informarmi che due futuri numeri saranno dedicati a I GRANDI DEL ROCK. Per il volume one mi appioppano FREE e BAD COMPANY (e ti pareva), CREAM e RAINBOW, per il volume due BOSTON-JOURNEY-FOREIGNER e LYNYRD SKYNYRD.

Partiamo con l’articoletto sui RAINBOW.

FILE PDF:

FLASH 6

FLASH 6

FLASH n.25 – Febbraio 1991 “Heavy Metal o Rock And Roll?”

18 Mag

FLASH febbraio 1991, una mia bislacca considerazione circa le prospettive da tenere in mente in campo Rock, Hard and Heavy. L’articoletto è un po’ una provocazione fatta dal Tim in modalità punk rock, giustamente relegata alla fine della rivista. Gli amanti dell’Aor, dello Shred guitar e dei LZ immagino avrebbero voluto scorticarmi vivo, ma sono ancora qui, quindi l’ho scampata. Il tutto dunque è over the top … sopra le righe insomma, ma è uscito dalla mia penna, dunque me ne assumo le responsabilità.

FILE PDF:

FLASH 25

FLASH 25

FLASH n.1 Febbraio 1989 (JOE PERRY)

15 Mag

Nel 1989 inizia a scrivere anche perFLASH, rivista nata da una costola di METAL SHOCK. Sul primo numero apparirono parecchie mie cose; qui sul blog ho già pubblicato il 24/2/2012 il mio articolo su DONAL ROESER aka BUCK DHARMA dei BÖC (https://timtirelli.com/2012/02/24/ritagli-dal-passato-io-giancarlo-trombetti-e-flash-n-1/), ne riporto la introduzione per ricordarvi e ricordarmi l’atmosfera in cui scrissi quelle pagine miserelle. Qui sotto, ad ogni modo, l’articolino su JOE PERRY.

DAL BLOG 24 FEBBRAIO 2012: Quello spazio temporale un po’ astratto tra il 1988 e il 1989, io che mi licenzio e mi chiudo in casa a scrivere canzoni con Tommy. I miei che tutto sommato n0n fanno tante storie (cioè le fanno ma senza farlo pesare troppo). Mi cugino Alberto, batterista, che ogni tanto viene a trovarmi per farmi ascoltare cassette live o primitivi demotape dalla sua band (LIGABUE e ORAZERO),  io che gli faccio ascoltare i progressi miei e di Tommy messi su un 4piste. Le canzoni che sgorgano senza fatica, quella voglia di vivere di musica, io e Tommy pronti a cogliere ogni scintilla, ogni ispirazione. Mia madre, paziente, che ci porta nello studiolo il thé, qualche fetta di torta e ci sorride. Oltre a questo, la fanzine e il libro OH JIMMY pubblicato l’anno prima per la Gammalibri/Kaos Edizioni,  i primi articoli per METALSHOCK. Un venerdì Giancarlo mi telefona e mi fa:Tim, faremo uscire una nuova rivista, una sorta di special di Metal Shock. Il primo numero lo dedichiamo ai chitarristi. Abbiamo poco tempo, non mi fido ad affidare certe cosa ad altri quindi ti chiedo un sforzo, ce la fai a scrivere delle schede biografiche a mo’ di articolo su MALMSTEEN, ANGUS YOUNG, STEVE VAI, SATRIANI, DONALD ROESER, KIRK HAMMETT, GEORGE LYNCH, GLENN TIPTON, JOE PERRY, DAVE MURRAY, JEFF HANNEMAN,  DAN SPITZ? Mi servono per lunedì.” Me lo chiede Trombetti, uno dei nomi  che consideravo sacri (insieme a Riva e a Federico Ballanti), cosa potrò mai rispondergli col mio traballante eloquio se non “Va bene Giancarlo. Penso di farcela.” Una volta poi uscito il numero in questione, mi accorsi che mi erano capitati quasi tutti i nomi meno facili. L’altro disgraziato ad avere un incarico come il mio, GIANCARLO DE CHIRICO, perlomeno aveva dovuto correre su campi più morbidi (HENDRIX, PAGE, BECK, WINTER, IOMMI, SCHENKER, KOSSOFF, WEST, DERRINGER, WALSH,BLACKMORE, GALLAGHER, ALVIN LEE, VAN HALEN). Tirai fuori gli LP dei chitarristi in questione, me ne feci prestare un po’ da qualche amico e mi immersi in un delirio heavy rock lungo 48 ore. Io, la mia Olivetti, marlboro (e sì, allora fumavo), caffè corretti. Ve lo immaginate Tim Tirelli a scrivere del chitarrista degli SLAYER e degli ANTHRAX? Mi chiedo ancora come ho fatto. 12 articoli battuti a macchina, alcuni su musicisti di cui non mi fregava nulla, spediti tramite corriere (a mie spese) il lunedì successivo come richiesto. 12 articoli per cui naturalmente  non vidi una lira. Qui Trombetti non c’entra, qui entra in gioco quel bel personaggio di Massimo Bassoli, l’editore, ma forse è meglio non andare oltre. Eppure, in una sera come questa, una sera in cui salgo in soffitta e mi capitano in mano questo ed altri numeri di FLASH e i numeri di Metal Shock, e vedo il mio nome comparire accanto ad articoli che oggi mi sembrano ingenui e naif, mi dico che tutto sommato è stata una bella esperienza, che mi sentivo fiero di scrivere sullo stesso giornale in cui scrivevano Trombetti, Riva e che dopotutto mi sentivo bene nello scrivere di rock.

FILE PDF:

FLASH 1

Flash1

METAL SHOCK n.51 agosto 1989 (VERNON REID)

11 Mag

Agosto 1989, dentro METAL SHOCK il mio articolo su VERNON REID. Solita verve anni ottanta un po’ ridondante per cercare di descrivere il chitarrista di un gruppo il cui primo album mi piacque molto.

FILE PDF:

METAL SHOCK 51

METAL SHOCK N51